Champions League, notte di grande Roma: 3-0 al Chelsea!

Adjust Comment Print

El Shaarawy: Momento speciale per me.

Nemmeno un minuto ed El Shaarawy dimostra la sua ottima vena di questo periodo trafiggendo Courtois dal limite dell'area con una staffilata di punta che si insacca nel sette opposto: delirio all'Olimpico, che sfoga tutta la tensione del pre-partita in un urlo a dir poco liberatorio. Di Francesco conferma Fazio con Juan Jesus al centro della difesa e rilancia Kolarov sulla sinistra. A disp.: Skorupski, Pellegrini, Moreno, Ünder, Gonalons.

Marcatori: 1′ El Shaarawy (Roma), 36′ El Shaarawy (Roma), 63′ Perotti (Roma).

CHELSEA (3-4-3): Courtois 5.5; Rüdiger 4.5, David Luiz 5, Cahill 5 (56′ Willian sv); Azpilicueta 5, Fabregas 4 (71′ Drinkwater 5.5), Bakayoko 4, Marcos Alonso 5; Hazard 4.5, Morata 4 (75′ Batshuayi 5), Pedro 5. I Blues spingono, chiudono la Roma nella sua metà campo ma sul più bello si perdono. L'ex Monaco impatta su corner con la palla fuori di pochissimo.

Serie B: doppio Mazzeo, Chiricò, Fedato e il Foggia sbanca Vercelli 4-1
Nella seconda frazione di gioco i rossoneri dilagano ancora con Mazzeo dal dischetto, al minuto 69, e con Fedato al 71′. Bruno perde un pallone sanguinoso a centrocampo, Chiricò si invola verso la porta e davanti a Marcone non sbaglia.

Perotti, al 63° minuto, supera due uomini e scarica un meraviglioso destro sul primo palo calando il tris. Olimpico in delirio. Il poker non arriva solo per l'imprecisione dei giallorossi (Perotti spreca un pallone d'oro di Dzeko) e per i miracoli di Courtois.

26' - Il Chelsea ha alzato molto il proprio baricentro, ma i giallorossi tengono bene le distanze. Lo stesso Dzeko cerca il gol con insistenza, al 54' lo sfiora ancora: sinistro potente da posizione defilata e pallone che, di un soffio, finisce alto sulla traversa.

La Roma si presenta con la formazione tipo dopo aver fatto riposare Kolarov, Nainggolan e Perotti contro il Bologna; il Chelsea si presenta con un assetto più prudente che porta Azpilicueta ad alzarsi sulla linea dei centrocampisti per lasciare spazio a Rudiger nel terzetto difensivo. La conclusione è centrale, para Alisson.

Statene certi, con il calcio d'inizio delle 20.45 assisteremo a due partite fenomenali: l'Atletico, fermo a quota 2 punti (due pareggi con Roma e Qarabag intervallati dalla sconfitta interna con il Chelsea) ha assoluto bisogno di una vittoria che riaprirebbe così i giochi nel girone di ferro di quest'anno.

Comments