Follia in Corea, esperimento nucleare di Kim fa duecento morti

Adjust Comment Print

Un tunnel del sito nucleare di Punggye-ri, in Corea del Nord, è crollato lo scorso 10 ottobre (ma oggi è trapelata la notizia), causando la morte di circa 200 persone. L'incidente è avvenuto durante i lavori di scavo per l'apertura di una nuova galleria. Presso la centrale si effettuano i test stabiliti da Kim Jong-un per misurare la potenza del proprio arsenale. Alti i timori su una possibile fuga radioattiva.

La tv giapponese parla di 200 morti. Le persone rimaste intrappolate erano 100 e altrettanti sarebbero i soccorritori accorsi nel tentativo di portare in salvo qualcuno, quando un'altra ala del tunnel sarebbe crollata uccidendoli. Il sito è quello utilizzato negli ultimi mesi per i test sotterranie dell'armamento nucleare del dittatore nord coreano Kim Yong-Hun. Dopo l'esplosione è stata registrata una prima scossa di terremoto di 6.3 sulla scala Richter, e nei giorni successivi ne sono state avvertite altre meno intense. Il Presidente degli Stati Uniti non commenta la notizia ma siamo sicuri che presto arrivera' l'attacco pungente del numero uno della casa bianca in questa paradossale ed assurda guerra fredda tra gli Stati Uniti ed il Regime di Pyongyang.

IPhone X, le offerte di Vodafone per il nuovo smartphone Apple
A raccontare la vicenda del licenziamento è stata lo scorso 28 ottobre la stessa YouTuber che è seguita da circa 9.100 persone. "Papà ha il nuovo iPhone X ", dice lei nel video, "Guardate come è grande lo schermo".

Il responsabile della Korea meteorological administration ha spiegato ieri davanti al parlamento di Seul che un'ulteriore esplosione avrebbe rischiato di far crollare la montagna e il rilascio di materiale radioattivo.

Comments