Furgone sulla folla e sparatoria a New York: almeno 6 morti

Adjust Comment Print

Atti di paura poco fa a New York dove un veicolo è piombato a tutta velocità su una pista ciclabile travolgendo tutto e tutti e lasciando numerose persone a terra sanguinanti e doloranti. Potrebbe forse trattarsi di un altro attacco terroristico, poiché riprende la stessa dinamica di molti altri episodi, come quello ultimo di Barcellona. L'Fbi ha assunto il comando delle indagini. Al momento l'incidente non sarebbe ritenuto legato al terrorismo.

La sparatoria è avvenuta dopo le 15 locali nella zona tra Hudson Street e Chambers Street.

L'uomo fermato dalla polizia, l'autista del camion bianco finito contro la pista ciclabile a New York, avrebbe urlato "Allahu Akbar". Lo riferisce l'ufficio del sindaco di New York, Bill de Blasio, che si è recato immediatamente sul posto.

Serie B: doppio Mazzeo, Chiricò, Fedato e il Foggia sbanca Vercelli 4-1
Nella seconda frazione di gioco i rossoneri dilagano ancora con Mazzeo dal dischetto, al minuto 69, e con Fedato al 71′. Bruno perde un pallone sanguinoso a centrocampo, Chiricò si invola verso la porta e davanti a Marcone non sbaglia.

Un uomo robusto, vestito con una tuta blu, è uscito dal pick-up della Home Depot con due pistole in mano, che però erano pistole giocattolo. L'uomo avrebbe poi aperto il fuoco uccidendone almeno sei.

Trump informato dei fatti - - Il presidente americano Donald Trump è stato informato dell'incidente a New York.

Secondo quanto scritto su alcuni social media il fatto di sangue sarebbe accaduto nella zona di Lower Manhattan. Lo afferma la Casa Bianca.

Comments