E' morto Stefano Salvatori. L'ex di Milan e Fiorentina aveva 49 anni

Adjust Comment Print

Nato a Guidonia (Roma) il 29 dicembre 1967, dopo gli esordi ai massimi livelli con la Fiorentina, ha fatto parte del Milan di Arrigo Sacchi campione d'Europa nella stagione '89-'90, giocando anche la finale della Supercoppa Europea vinta dai rossoneri contro il Barcellona. Proprio in Scozia il giocatore fu impegnato per un intero triennio e con la maglia degli Hearts vinse la coppa nazionale nel 1998 in finale contro i Rangers.

Napoli ko, Sarri a testa alta: "Quella col City una partita equilibrata"
La stoccata: "Anche contro il Manchester City abbiamo giocato avendo 24 ore in meno di riposo nelle gambe rispetto a loro". Questo non lo so, vediamo. "Vedremo di accelerare il suo rientro, altrimenti c'è Hysaj che può giocare a sinistra".

Dopo aver concluso la carriera nelle serie minori italiane nel 2002, si era trasferito in Australia per gestire una scuola calcio: ancora ignoti i motivi del decesso. Oggi, appresa la notizia, sono in tanti a piangere la scomparsa di Salvatori ed a domandarsi cosa abbia procurato la sua morte all'età di appena 49 anni. A seguire, le esperienze con Fiorentina, Spal e Atalanta, il ritorno in viola e quindi l'approdo in Scozia nel '96. Successivamente è passato in prestito alla Virescit Boccaleone prima di trascorrere sei mesi al Parma e si trasferisce a titolo definitivo alla Fiorentina. Ha trascorso anche ben cinque anni da allenatore prima con la squadra con la quale ha concluso la sua carriera da professionista e con il Voghera.

Comments