Investe e uccide il fratello per l'eredità della villa di famiglia

Adjust Comment Print

Alcuni operai che stavano lavorando all'interno di villa Massoni hanno confermato che i due fratelli litigavano spesso e che l'ultimo episodio di scontro era stato proprio per i lavori di ristrutturazione in corso, avviati da Marco senza il consenso di Piero.

Proprio per la ricchezza di un simile patrimonio, in passato i sindaci di Massa hanno cercato più volte di trovare un accordo con i due eredi ma l'operazione di restauro e restituzione alla comunità della villa era sempre risultato troppo alto e proibitivo per qualsiasi amministrazione pubblica. Da quanto si è appreso, da tempo infatti i fratelli Piero e Marco Casonato sarebbero stati in lite per la villa, disabitata da molti anni.

Fed, tassi ancora fermi. Trump indica Powell come successore di Yellen
L'ultimo a rompere la tradizione era stato Jimmy Carter che scelse William Miller per succedere ad Arthur Burns. Powell, ex funzionario al Tesoro sotto George W.

Secondo una prima ricostruzione degli investigatori, Marco Casonato avrebbe investito con un'auto il fratello all'interno del parco della villa. Un uomo è stato investito in auto dal fratello il quale, poco dopo, si è consegnato alle forze dell'ordine per ammettere le sue colpe.

La villa, costruita nel Seicento dalla famiglia Cybo Malaspina, era sotto sequestro già da due anni, in uno stato di profondo degrado, come appurato dai sopralluoghi della Procura e dei carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale di Firenze. Sarebbe ancora sotto choc Marco Casonato, il criminologo sessantatreenne accusato di aver ucciso, investendolo con l'auto, il fratello Piero, medico, 59 anni, a causa di una disputa riguardante Villa Massoni, la tenuta nobiliare, da anni in stato di abbandono, di cui entrambi rivendicavano l'eredità. Gli operai erano già al lavoro e alcuni di loro, che ieri si trovavano sul posto, sono stati anche sentiti come testimoni dell'omicidio. Il processo a carico dei due fratelli è iniziato lo scorso 4 ottobre. Tutte le persone coinvolte nella vicenda furono portate in questura per poi essere interrogate.

Comments