Napoli-Manchester City, formazioni ufficiali: le scelte di Sarri e Guardiola

Adjust Comment Print

In attacco confermato il tridente con Mertens di punta. Successivamente sugli sviluppi di un corner in favore del Napoli, la squadra di Sarri si fa trovare impreparata in contropiede e viene trafitta da Aguero. In campo Allan e Jorginho, panchina per Zielinski e Diawara. Lo ha detto il capitano del Napoli Marek Hamsik dopo la gara. Dopo ventuno minuti di gioco lo scambio con Dries Mertens permette a Lorenzo Insigne di porta gli azzurri in vantaggio. Il San Paolo ha risposto con un boato. L'attaccante ha mandato in visibilio i 50.000 presenti a Fuorigrotta. Devono vincere le due partite rimanenti, superare lo Shakhtar Donetsk con più di un gol di scarto e sperare che nell'ultima giornata il City vada a vincere in Ucraina. Dal calcio d'angolo sbagliato nasce però la rete del nuovo sorpasso inglese, con Sanè che parte dalla propria metà campo, resiste al contrasto di Hysaj, poi la palla finisce ad Aguero che batte Reina in uscita.

Partenza senza alcun timore reverenziale per gli uomini di Pep Guardiola che attaccano il Napoli molto alto, ma gli uomini di Sarri se la giocano alla pari, sfondando più sul lato sinistro (quello del binario Insigne-Ghoulam) che sull'asse Hysaj-Callejon. Al 47′ l'ultimo gol di Sterling per il City chiude definitivamente il match.

Champions, Sporting-Juventus 1-1: Higuain pareggia al 79′ e salva Allegri
Nei quattro minuti di recupero nessuna delle due formazioni prende rischi, e al triplice fischio nessuno festeggia. Positiva la voglia e la cattiveria di Gonzalo Higuain , ma senza particolari spunti.

Altra pesante sconfitta per il Real Madrid di Zinedine Zidane, che a questo punto inizia a vedere gli incubi dell'esonero.

Intanto il risultato pessimo per la posizione in Champions League è "supportato" dai tifosi del Napoli che in curva mostrano uno striscione alquanto anomalo: "Stamm TT Fox".

Comments