Trump parte per primo tour in Asia, all'ombra di crisi nordcoreana

Adjust Comment Print

Inizialmente, l'account ufficiale di Twitter ha parlato di questo imprevisto come un "errore umano", ma poco dopo è stata rivelata la verità.

A volte, si sa, il nostro lavoro ci mette in condizioni di avere a che fare con cose che proprio non mandiamo giù. Ma niente di tutto questo.

Donald Trump, infuriato per il Russiagate e sorpreso da un 'impiegato mascalzone' che lo ha fatto sparire da Twitter per 11 minuti, è partito da Washington per il suo primo tour in Asia, che durerà ben 13 giorni, considerata anche l'aggiunta annunciata oggi per partecipare all'East Asia summit nelle Filippine.

Un impiegato di Twitter ha eliminato l'account di Donald Trump. Volutamente nel suo ultimo giorno di lavoro.

Montella ammette di rischiare il posto: "Sono sereno ma non so perché"
Sul lavoro svolto: "Io credo che dopo il cambiamento, anche numericamente voluto, è necessario seminare per poi raccogliere. Probabilmente sono più di quante ci aspettassimo, perché siamo tutti giovani, me compreso.

E per la durata di 11 minuti, durante la quale dall'account di Trump appariva la dicitura "Spiacenti ma l'account non esiste", su Twitter molti si sono sbizzarriti. "Credo che la notizia si stia diffondendo e abbia finalmente un impatto" ha cinguettato il presidente. Gina Dalfonzo ha scritto che quelli sono "i migliori 5 minuti dell'anno", un altro utente, sulla stessa falsa riga, ha scritto a @jack che quelli erano stati i "70 secondi più felici dell'anno". Spesso Twitter ha lasciato correre i messaggi al limite del presidente che andavano contro le regole della piattaforma.

Il 7 novembre Trump sarà in Corea del Sud, dove il confronto con il presidente Moon Jae-in sarà incentrato senza dubbio sulla crisi nordcoreana.

Il social network (per la verità più utilizzato oltre oceano che da noi), è facile intuirlo, è terrorizzato dal possibile abbandono di Trump, che ai suoi 41,7 milioni di follower dispensa i tweet piu controversi e genera una visibilità che ultimamente sembra appannata per Twitter, a cui vengono preferiti altri canali.

Comments