Choc a Venezia: neonato trovato morto in una discarica

Adjust Comment Print

Un neonato (il sesso non è ancora stato stabilito) è stato trovato questa mattina nella discarica di Musile del Piave vicino a Venezia. Il corpo, in avanzato stato di decomposizione, con ancora tracce di cordone ombelicale, era avvolto in in sacchetto.

"L'azienda in questione tratta rifiuti che arrivano da diverse zone d'Italia e quindi il piccolo corpicino potrebbe non provenire da Musile e neppure dal sandonatese", ha detto il sindaco, Silvia Susanna, dopo il ritrovamento del corpo. Spetta alla Procura del capoluogo veneto disporre l'autopsia. Il magistrato che si sta occupando del caso ha intanto disposto l'esame autoptico sul corpicino del neonato; occorre infatti risalire al profilo genetico della vittima e capire come e quando è morto.

Inter-Torino, le formazioni ufficiali: Perisic e Belotti dal 1′
L'intervento del Presidente è stato importante: ha rinsaldato la mia posizione e mi permette di lavorare con estrema tranquillità. Infine un accenno a Belotti: "Non sente più dolore, sta bene ma non è ancora al massimo della condizione.

Le indagini sono complicate perché lo stesso sacchetto, nella fase automatica di apertura, è stato aspirato e distrutto. Alle indagini parteciperanno anche il nucleo investigativo di Mestre e gli esperti del Reparto investigazioni scientifiche (Ris) di Parma - riporta il Corriere.it - Vista la complessità dell'indagine, gli uomini dell'Arma hanno lanciato un appello affinché chiunque abbia visto o sappia qualcosa chiami il 112 per aiutare gli inquirenti.

Comments