Trump minaccia la Corea del nord: nessun dittatore sottovaluti gli Usa

Adjust Comment Print

Trump, appena giunto a Tokyo aveva dichiarato che "nessun dittatore deve sottovalutare gli Usa", riferendosi a Kim Juong. Il presidente americano ha incontrato i militari di stanza nella base aerea di Yokota. Molti hanno condannato sia Trump che Kim per la loro retorica che rischia di portare a un conflitto. "Voi siete la più grande minaccia per dittatori e tiranni che cercano di predare persone innocenti".

Trump ha così sottolineato come "nessun Paese può rivaleggiare con le capacità militari americane", aggiungendo che "le nostre truppe non vacilleranno di una virgola di fronte a qualsiasi minaccia". Trump è arrivato in Giappone, prima tappa del suo tour asiatico. Trump e Abe avevano già giocato durante la visita in Florida del premier giapponese nelle prime settimane del 2017.

"Vogliamo l'aiuto di Putin per la risoluzione della crisi geopolitica con la Corea del Nord", ha affermato, preludendo a un colloquio bilaterale con ogni eventualità in Vietnam o nelle Filippine, quando i due leader parteciperanno al vertice della Cooperazione economica asiatico-pacifica (Apec). Trump ha pure annunciato che potrebbe incontrare il capo di stato russo Vladimir Putin nel corso del suo lungo tour asiatico. "Speriamo di incontrarci con Putin".

Catalogna. Emesso il mandato d'arresto europeo per Puigdemont
Una grande manifestazione è convocata a Barcellona l'11 novembre per esigere la liberazione dei 10 "detenuti politici". Secondo i media spagnoli, sono migliaia le persone scese in strada a sostegno degli ex membri del Govern in carcere.

A seguire, però, Trump ha anche aggiunto che il presidente cinese Xi Jinping è stato "abbastanza fantastico" sulla Corea del Nord e poi che "la Cina ci sta aiutando".

Da Pyongyang la risposta alle affermazioni di Trump è ferma e secca: "Se gli Stati Uniti continueranno - scrive il Rodong Sinmun - ad agire in modo sconsiderato, la Corea del Nord sarà costretta a infliggere una punizione risoluta e spietata con la mobilitazione di tutte le forze". Poi ancora un avvertimento alla Casa Bianca: "Se volete evitare la rovina, astenetevi dal fare commenti insensati".

Comments