In Vaticano termina la vendita di sigarette

Adjust Comment Print

Sono rese note grazie ad indagini mirate e alle recenti scoperte sull'argomento, ma tanti sembrano far finta di non sentire.

Roma - Il Papa proibisce le sigarette in Vaticano dal 2018. Il motivo è molto semplice: "la Santa Sede non può contribuire ad un esercizio che danneggia chiaramente la salute delle persone", riferisce il direttore della sala stampa vaticana Greg Burke. Seondo l'Oms (Organizzazione mondiale della sanità) ogni anno muoiono ben 7 milioni di persone nel mondo a causa del tabagismo.

"Profitto illegittimo se mette a rischio la salute " CITTA' DEL VATICANO, 09 NOV - Per decisione di Papa Francesco, in Vaticano sarà vietata la vendita di sigarette a dipendenti, religiosi e diplomatici all'interno del territorio a partire dal 2018, per non cooperare con una "pratica che danneggia che danneggia la salute".

Pane e acqua ai figli di chi non paga la mensa
Ma che ora il comune ha deciso di passare all'assalto finale per ridurre a zero la fascia delle famiglie non in regola. Un provvedimento scaturito dopo aver conteggiato ben 1000 morosi su 4000.

Senza alcuna paura, allora, è utile ribadire che nessun business deve minare mai la salute delle creature di Dio!

Una lodevole iniziativa quella di Papa Francesco, che, certamente, non mancherà di generare qualche polemica.

Comments