Milano, sasso da un cavalcavia contro un'auto: donna muore per choc

Adjust Comment Print

A causa dell'impatto non è rimasto ferito.

Un'altra vita spezzata sulla strada provinciale 121, quando intorno alle 23.30 del 9 novembre una donna di 62 anni è stata colpita da un sasso di oltre un chilo, mentre viaggiava sulla sua auto all'altezza di Cernusco sul Naviglio.

Un fenomeno che sembrava essere sotto controllo dopo gli episodi che si erano verificati tra il 1986 e il 2002 e che avevano portato alla morte di 6 persone.

Xbox One X lanciata ufficialmente in tutto il mondo
Non è un segreto che Xbox One X non abbia avuto una line-up di giochi esclusivi degna della console più potente al mondo.

Fra le persone a bordo, che stavano rientrando da un gruppo di Preghiera da Pontirolo Nuovo, in Provincia di Bergamo, ad avere la peggio è stata la donna, seduta a fianco del conducente. Una pietra da 1,2 chili è stata lanciata da un terrapieno sulla corsia opposta: il sasso ha sfondato completamente il parabrezza della macchina, che trasportava cinque persone. Ma incredibilmente non aveva colpito nessuna delle persone che in quel momento erano a bordo dell'auto. Intanto sul caso stanno indagando i carabinieri della stazione di Cernusco sul Naviglio (Milano). Sul luogo dell'incidente sono subito intervenuti i mezzi di soccorso in codice rosso.

Il terrapieno da cui è stato scagliato il sasso che ha poi provocato la morte della donna, alto circa 5 metri è stato costruito recentemente durante la costruzione di una dozzina di stabili condominiali, separati dalla provinciale proprio dalla montagnetta.

Si pensava che la "moda" (se così si può definire) di lanciare sassi dal cavalcavia fosse solo un brutto ricordo degli anni ormai passati, una "prassi" finita ormai nel dimenticatoio.

Comments