L'Italia soffre e perde in terra svedese

Adjust Comment Print

Dopo un primo tempo senza reti, nella ripresa il goal decisivo è stato firmato da Johansson al 61' quando, con un tiro dal limite dell'area deviato da De Rossi, ha spiazzato Buffon, portando così in vantaggio gli svedesi.

Ventura è quindi ancora tra gli imputati ed è consapevole che per intervenire la tendenza servirebbe un trapianto di gioco e di serenità in 72 ore: molto difficile. Sarà squalificato, anche se di un Verratti così si può fare a meno. Il risultato è una frazione a mille all'ora, ma povera di occasioni: quella più nitida è dell'Italia, ma il colpo di testa di Belotti su ottimo cross di Darmian si limita a sfiorare il palo. Svezia compresa, come si è visto. Niente da fare. A Milano servirà un'altra Italia. È l'Italia a spingere e a vivere il miglior momento, seppur brevissimo, della propria serata. Certo, nell'opera di Shakespeare era la Danimarca, ma pur sempre di terra scandinava si parla: e nel gelido paese nordico, la banda azzurra, a dieci giorni dalla festività di Halloween, manda in scena una notte dei morti viventi in pieno stile orrorifico, con una prestazione a dir poco imbarazzante per pochezza di gioco, se di gioco si piò parlare.

Italia-Svezia, Ventura in conferenza: "Cambierò qualcosa. Playoff? Non è una sorpresa"
In conferenza stampa il ct della Nazionale Giampiero Ventura ha così parlato in vista della sfida di San Siro contro la Svezia . Siamo nella situazione preventivata, ovvero quella di essere inferiori alla Spagna e tra le quattro migliori seconde.

Il risultato è pessimo, ma l'Italia di più. In pratica, non ha funzionato niente: la difesa si è fatta picchiare e infilzare, il centrocampo non ha prodotto uno straccio di idea e ha ribadito che Verratti è un talento sopravvalutato: nemmeno un passaggio utile e un cartellino giallo che era l'unica cosa da evitare, vista la diffida. E lo fanno sino all'ultimo secondo di un'autentica battaglia: giocando, pressando, picchiando (volano ben 4 gomitate, due a Bonucci, una a Chiellini, l'ultima a De Rossi, colpevolmente trascurate dall'arbitro Cakir).

Svezia (4-4-2): Olsen, Krafth (83' Svensson), Granqvist, Lindelof, Augustinsson; Claesson, S.Larsson, Ekdal (57' Johansson), Forsberg; Berg (75' Thelin), Toivonen.

Comments