Muore Totò Riina, la negazione dell'umano

Adjust Comment Print

Gli stessi medici avevano avvertito che non avrebbe potuto superare le operazioni e nella serata di giovedì era stato dichiarato in fin di vita.

A seguito della morte di Totò Riina all'interno di Cosa nostra potrebbero verificarsi delle tensioni interne per la conquista della leadership.

Quando parli dei corleonesi ti devi sciacquare la bocca con l'aceto": "una frase storica che il boss Totò Riina pronuncia durante il confronto in aula con Giuseppe Marchese e Gaspare Mutolo, pentiti di mafia, principali accusatori di Totò Riina, si confrontano con quest'ultimo nell'ambito del processo per il delitti politici in cui Riina è accusato di essere uno dei mandanti.

Speciale Ict: problemi iPhone X, un po' di chiarezza
Non sappiamo se Spotify abbia corretto qualche bug o meno, in quanto non è presente alcun changelog. In realtà, come confermato da Apple , le cose stanno diversamente.

Giuseppe Marchese cognato, uomo di fiducia e autista di Totò Riina, nipote di Filippo Marchese, per la sua posizione nell'organizzazione mafiosa era considerato tra i testimoni chiave. "E' una notizia totalmente falsa - aveva postato Maria Concetta, precisando che la madre non era in casa - e chi scrive queste cose infangando il paese, dovrebbe solo vergognarsi". Parlava con vanto del suo ruolo negli ultimi 40 anni in Italia nel corso dei quali era diventato una sorta di re incontrastato.

Alle 3.37, nel reparto detenuti dell'ospedale di Parma, è morto il boss mafioso Totò Riina, in coma farmacologico da diversi giorni. Ma ieri, giorno del suo 87esimo compleanno, ha autorizzato ai familiari un incontro straordinario col boss, le cui condizioni erano disperate.

Riina, per gli inquirenti, nonostante la detenzione al 41 bis da 24 anni, era ancora il capo di Cosa nostra. Istanza che il tribunale di Sorveglianza di Bologna ha respinto a luglio.

Comments