In Argentina proseguono le ricerche del sottomarino scomparso

Adjust Comment Print

Oltre alle forze locali anche la Nasa partecipa alle operazioni, mentre sono in tutto sei i Paesi, tra cui il Regno Unito e gli Usa che hanno offerto aiuto nelle ricerche.

La Marina militare argentina ha reso noto che i brevi messaggi satellitari captati sabato non provenivano dal sottomarino disperso. Nel momento in cui il contatto radio è stato perso, il sottomarino si trovava nella zona del golfo San Jorge, tra Rio Gallegos e Puerto Deseado. I segnali ricevuti sono stati "brevi e di bassa intensità, stiamo quindi cercando di verificare l'informazione per poter risalire a qualche dato concreto, come la geolocalizzazione del San Juan", ha precisato il portavoce della Marina, Enrique Balbi.

Il sottomarino in questione, l'AARA San Juan era partito dal porto di Ushuaia (Patagonia, l'estremo sud dell'America Latina), e stava facendo ritorno verso l'importante base navale, ubicata a 400 km dalla capitale, di Mar del Plata, per concludere una missione della durata di 11 giorni. "Ci impegniamo a utilizzare tutte le risorse nazionali e internazionali necessarie per trovare il sottomarino 'Ara San Juan' il prima possibile", ha scritto sul suo profilo ufficiale Twitter il presidente aregntino, Mauricio Macri, "Siamo in contatto con le famiglie dell'equipaggio del sottomarino ARA San Juan per informarli e sostenerli".

Netflix Baby: nuova serie italiana sulle baby squillo di Roma
Lo show racconterà un mondo fatto di sogni e di amare delusioni, ma anche di sfrenato desiderio di fare soldi per comprarsi di tutto.

È pronta anche una campana subacquea che servirà per trarre in salvo l'equipaggio del San Juan e che può arrivare a una profondità di 200 metri. "Non abbiamo più alcuna comunicazione e questo potrebbe essere dovuto ad un problema alle batterie o di alimentazione elettrica (generata dai motori diesel)", ha chiarito Balbi ricordando che il protocollo prevede che in caso di problemi di alimentazione i sommergibili debbano immediatamente riemergere in superficie.

E non aiutano le avverse condizioni atmosferiche nell'area dove si sono concentrate le ricerche, già rastrellata per quasi l'80%.

Buenos Aires, 20 nov 16:30 - (Agenzia Nova) - Il ministero della Difesa argentina ha attivato un piano logistico per la localizzazione del sottomarino scomparso mercoledì, 15 novembre, e per la successiva evacuazione dei 44 membri dell'equipaggio. Ma fino ad ora nessuna traccia.

Comments