Sparatoria nel quartiere della movida a Napoli, feriti 4 ragazzi

Adjust Comment Print

Tre minorenni sono rimasti feriti durante una sparatoria avvenuta ai baretti di Chiaia. Quattro sono minorenni e uno diventato maggiorenne 24 ore dopo la violenta lite, mentre la più grande ha 19 anni led è stata ricoverata al Vecchio Pellegrini con un proiettile conficcato in un seno: è stata ritenuta guaribile in 30 giorni.

Ferita alla gamba anche una ragazzina di 14 anni e un terzo giovanissimo. Il neo-diciottenne, a carico del quale risultano precedenti per lesioni, ha riportato una ferita d'arma da fuoco al braccio, è stato giudicato guaribile in 20 giorni. Una giovane di 19 anni è stata invece colpita al torace e dovrà essere operata per estrarle una pallottola dal seno. Sarebbe scoppiata una rissa tra gruppi di ragazzi e qualcuno segnala che da uno scooter sarebbero partiti colpi di arma da fuoco. Tra i quattro feriti da proiettili, il più grave è un sedicenne ricoverato nell'ospedale Loreto Mare per ferite al torace e a una gamba, con prognosi riservata ma non in pericolo di vita. Al momento però non si escludono altre piste. Nella zona della sparatoria la Polizia ha recuperato sei bossoli, provenienti da due armi diverse, impugnate dai due giovani che hanno sparato dallo scooter.

Brooke 260 Double R
L'auto ha la capacità di passare da 0 a 100 km/h in soli 3,2 secondi, una performance eccellente per questo tipo di auto. Questo la colloca nella categoria delle vetture super-leggere come tutte le altre vetture sportive della stessa categoria.

Il questore di Napoli, Antonio De Iesu, ha convocato una riunione operativa speciale con il capo dell'Upg, Michele Spina, ed il capo della squadra mobile. Tutti i ragazzi provengono da famiglie con qualche disagio. Nessuno dei giovani è in pericolo di vita. "Valuteremo la possibilità di nuovi interventi e di nuove organizzazioni di contrasto di un fenomeno così complesso".

Comments