Maltrattavano i bambini di un asilo a Vercelli: arrestate tre maestre

Adjust Comment Print

Come sempre più spesso accade, sono le immagini colte da telecamere nascoste dalla Polizia a svelare il tutto, dopo le prime denunce partite dai genitori di alcuni bimbi che raccontavano delle urla e degli spintoni ricevuti da quelle maestre.

E le maestre poi se ne quasi vantano durante i loro colloqui privati: "indovina a chi ho suonato la bottiglia sulla testa?". L'inchiesta si è avvalsa anche dell'utilizzo di telecamere ad alta risoluzione istallate con il consenso della Procura competente nelle aule, nei corridoi, nella mensa e nella palestra dell'asilo. Le tre insegnanti, ora ai domiciliari, da quanto si è potuto constatare, avevano generato uno stato di terrore all'interno delle classi.

Tre maestre arrestate a Vercelli con l'accusa di maltrattamenti in un asilo: 52 gli episodi di violenza contestati, tra cui una ventina avrebbero carattere di particolare gravità.

Robinho condannato a 9 anni per stupro
Però nessuno si sarebbe mai immaginato una condanna per violenza sessuale . Entrambi dovranno anche risarcire la ragazza albanese con 60 mila euro .

La speranza a questo punto è che sia fatta giustizia, punendo le maestre colpevoli per essersi approfittate dell'innocenza dei bambini, per aver fatto di tutto per rovinare la loro infanzia che probabilmente resterà segnata per sempre. L'arresto è stato posto in essere dalla polizia.

Ancora episodi di maltrattamenti infantili.

L'operazione battezzata 'Tutti giù per terra!' è iniziata lo scorso maggio con la denuncia di una madre. A supporto del quadro probatorio sono state ascoltate anche alcune maestre, genitori e figli che, nel frattempo, avevano lasciato la scuola dei maltrattamenti.

Comments