Cannavaro: "Napoli che cambiamento rispetto al passato! Scudetto? Sono sincero..."

Adjust Comment Print

"Napoli tricolore? Un po' presto per dirlo, ma la squadra ha fiducia e consapevolezza nei propri mezzi, maggiore rispetto agli anni passati".

L'INTER: Ha un allenatore, Spalletti, che conosce benissimo il nostro calcio, ha un suo concetto di gioco, un allenatore che con il suo carattere ha vissuto spogliatoi molto difficili come quello di Roma e con la sua esperienza sta gestendo quello di Milano in modo eccezionale. Il suo mancato impiego in Nazionale? "Io non lo conosco perché la Cina è immensa e sarebbe impossibile conoscere tutti, ma in Italia questi dubbi devono sparire. I soldi sono arrivati e speriamo portino in alto il club". Ma ancora c'è tanta strada da fare. "Chi non gioca in certi casi ha sempre ragione". " E' un giocatore che ha le caratteristiche per essere un buon 10 ma non sta a me deciderlo". "Merito di Di Francesco, che è un grande allenatore". In difesa deve ritrovare gli equilibri: "la partenza di Bonucci e l'infortunio di Howedes stanno pesando un po' troppo, la squadra concede molto agli avversari". E' una squadra in costruzione e, anche se ha cambiato proprietario, il marchio Milan è conosciuto in tutto il mondo.

Kakà a Casa Milan: "Devo ancora decidere cosa farò da grande"
Tutti conoscono il mio rapporto con la vecchia dirigenza, ma è bello averlo anche con i nuovi arrivati. Però stare vicino a una società come il Milan mi permetterebbe di pensare meglio al mio futuro.

"Parlare del gruppo è importante, la nostra Nazionale ha fatto di questo l'arma più importante. Invece Mauro è stato l'unico che fin dal principio ha rifiutato la mia proposta".

Comments