Totti spinge per Tommasi: "È una figura giovane, trasparente e positiva"

Adjust Comment Print

Francesco Totti, bandiera della Roma, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni del Corriere della Sera.

Com'è cambiata la tua vita? Fortunatamente sono rimasto a contatto con lo spogliatoio, i giocatori e con il mister, perciò rivivo le stesse sensazioni del passato, ma senza spogliarmi.

Sull'eliminazione dell'Italia: "Malissimo, come tutti non pensavo all'ipotesi di una mancata qualificazione. Purtroppo e' successo, e' un episodio che ha sconvolto tutto il mondo perche' vedere un Mondiale senza l'Italia e' molto strano, fa effetto". Per l'ex capitano e oggi dirigente della Roma, infatti, è l'attuale presidente dell'AIC il nome giusto per ripartire dopo il clamoroso flop della nazionale.

Agguato di camorra. Muore Clemente Palumbo, il figlio dell'altra vittima
Da un primo esame sulla vittima -riferisce l'Ansa - non risultano ferite, e sul sedile non ci sarebbero macchie di sangue. La camorra è tornata a sparare, poco fa a Casalnuovo madre e figlio sono stati colpiti in un agguato in via Cesarea .

Sul prossimo presidente della FIGC: "Di nomi in questo momento se ne fanno tanti, a me piacerebbe che Tommasi prendesse in mano tutto. Di gol ne ha fatti abbastanza, con me dietro ne avrebbe fatti di più forse". Non solo perché è un amico, ma perché è una figura giovanile, bella, trasparente.

Con chi avresti aver voluto giocare?

Infine una chicca: "L'unico rimpianto della mia vita calcistica è non aver potuto giocare con Ronaldo (il fenomeno, ndr): sarebbe stato il mio sogno ma anche il sogno suo".

Comments