Nasce a sinistra "Liberi e Uguali": Piero Grasso candidato premier

Adjust Comment Print

"Noi diremo la verità senza sconti, ma anche senza esagerazioni, lasciamo agli altri le fake news - puntualizza senza citare i Dem né il M5S -". Una nuova proposta per il Paese. "Ho ricevuto tante telefonate, mi hanno chiesto di fermarmi un giro, fare la riserva della Repubblica: mi spiace, questi calcoli non fanno per me".

Il presidente del Senato si è congratulato con i suoi "ottimi compagni di viaggio", dicendo che "tanti altri arriveranno". Il nostro progetto è aperto e accogliente. "Costruiremo una nuova alleanza tra cittadinanza attiva, sindacati, forze intermedie" dice Grasso. "Il nostro è un progetto più grande" che ambisce a raccogliere "l'unico voto veramente utile", quello della "metà d'Italia che non vota".

Ma Grasso dal palco respinge il ritratto che gli vorrebbero cucire addosso: "Non lasciamoci intimorire e scoraggiare da chi parla di rischi di sistema, di favore ai populismi, di voto utile". "Siamo 5.000", aveva annunciato Luca Telese dal palco, conduttore della kermesse, aprendo i lavori.

Читайте также: CityLife Shopping District - Dinner Party & Opening

Al palazzetto Atlantico dell'Eur (Roma) ci saranno i 1.500 delegati da tutta Italia di Mdp, Sinistra Italiana e Possibile. "Poi bisogna capire se comanderà Grasso o D'Alema". Bisogna tenere in alto la bandiera dei nostri valori contro le destre regressive. Così come ha detto che va messo invece in discussione, e va cambiato, l'accordo con la Libia sulla gestione dei migranti, il cui numero sarà anche diminuito in misure rilevanti, come menano vanto il ministro dell'Interno e il Governo. Così Civati, intervenendo poi all'assemblea. Il generale Gallitelli sarebbe la persona meno adatta a fare il premier ma Berlusconi ha subito detto di essere stato frainteso quando Salvini e Meloni hanno preso le distanze. "E' stato un processo lungo e non scontato".

E in un ruolo quasi di mediazione, le domande poste dal mondo dell'associazionismo, Arci e Legambiente, di un Sindaco, Alessio Pascucci, di Cerveteri, nonchè le parole dei volti nuovi, cioè "i 3 ragazzi costituenti", Roberto Speranza, Nicola Fratoianni e Pippo Civati, segretari dei partiti fondatori: prima delle conclusioni del nuovo leader Pietro Grasso, che sino al febbraio 2013 era il capo della Procura Nazionale Antimafia. "Nel 2014 ho accettato la proposta di spostarmi in politica e decisi con la stessa emozione che ho oggi e decisi di chiudere il più significativo capitolo della mia esistenza per continuare con altri mezzi le battaglie di sempre". "Quando io mi sono dimesso ci siamo seduti intorno a un tavolo e abbiamo scelto Paolo in dieci minuti..." Renzi ha voluto anche sottolineare che "l'incarico spetta darlo solo al presidente Mattarella" e che "quel che accade in Parlamento si potrà vedere solo il giorno dopo i risultati".

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2017 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Comments