Bimbo ingerisce hashish. Ricoverato in rianimazione ora sta meglio

Adjust Comment Print

Un bambino di 20 mesi è stato ricoverato in gravi condizioni a Milano, a causa di un'intossicazione da Thc, il principio attivo dell'hashish.

Dai primi accertamenti svolti dalla Polizia, il padre del piccolo, un egiziano, sarebbe abituale consumatore di hashish. Nel suo sangue, infatti, non è stata trovata alcuna traccia di droga e si esclude così la possibilità di una trasmissione per allattamento. "Tra le 2 e le 4 di sabato pomeriggio siamo stati al parco giochi vicino casa - si sarebbero discolpati i genitori - potrebbe aver trovato un pezzetto di hashish abbandonato a terra e averlo messo in bocca in un momento in cui l'abbiamo perso di vista.". A seguito delle analisi, l'ipotesi è quella che il piccolo possa avere quindi ingerito inavvertitamente la droga al parco oppure in casa: la Procura dei Minori, con il sostituto Annamaria Fiorillo, ha aperto un fascicolo, ma non ha disposto provvedimenti urgenti.

Mari-Kà il primo negozio ad Ancona di specializzato nella vendita di prodotti a base di canapa
Mari-Kà il primo negozio ad Ancona di specializzato nella vendita di prodotti a base di canapa

Gli agenti sono giunti in ospedale, allertati proprio dai sanitari, ed hanno effettuato i test antidroga sui genitori: negativa la mamma, positivo il padre. Per ora si trova ancora in convalescenza all'ospedale de bambini Vittore Buzzi di Milano.

Sono ore di attesa e di speranza per le sorti di un bambino di poco più di otto mesi.

Serie A 2017-18, Bologna-Cagliari 1-1: gli highlights
Donadoni ci prova col baby talento Okwonkwo, già beniamino di casa, e con un 4-2-4 d'assalto per l'ultimo quarto d'ora. BOLOGNA-CAGLIARI 1-1, DONADONI- Il Bologna e il Cagliari hanno pareggiato per 1 a 1 .

Comments