"Gerusalemme capitale", scontri a Gaza e Betlemme

Adjust Comment Print

E' già arrivato ad oltre cento (ed è purtroppo destinato a salire) il numero di feriti in seguito agli incidenti in cui ieri sono degenerate le manifestazioni di protesta organizzate a Gaza e in diverse località della Cisgiordania, contro la decisione di Donald Trump, annunciata mercoledì sera, di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele. Anche Bruxelles si è mossa e il capo della diplomazia Federica Mogherini ha invitato il presidente palestinese Abu Mazen a partecipare al prossimo Consiglio degli Esteri Ue a gennaio prossimo. Immediata la rappresaglia palestinese: un razzo lanciato da Gaza è caduto sulla cittadina israeliana di Sderot colpendo un'auto parcheggiata all'aperto. Colpi di cannone e raid aerei da parte di Israele nel nord della Striscia dopo il lancio di razzi da Gaza verso il territorio dello stato ebraico.

Le fonti riferiscono che finora sono stati trattati 250 feriti dai medici. Poco prima nella zona erano risuonate le sirene di allarme anti missili. A darne notizia è il ministero della Sanità della Striscia, citato dalla Maan: una delle vittime è 30enne, Mahmoud al-Masri, "ucciso dall'occupazione a est di Khan Younis". L'esercito israeliano aveva in precedenza fatto sapere di avere sparato a due persone lungo il confine, accusandole di essere "i principali istigatori" di "rivolte violente".

Catalani in piazza a Bruxelles
Molti dei partecipanti erano avvolti dalla bandiera gialla, rossa e blu della Catalogna. "Sono 45mila", afferma la polizia belga, più del doppio del previsto.

Lanciati due razzi da Gaza. Anche in Turchia la gente si è accalcata in strada per manifestare contro la decisione di Trump, ad Istanbul come ad Ankara, decisione duramente criticata pure dal presidente Recep Tayyip Erdogan.

Cortei e tensioni si sono registrate anche in Iran, in Indonesia, in Malaysia, mentre anche gran parte della comunità internazionale sta prendendo posizione per manifestare il proprio biasimo nei confronti della scelta di Washington.

Comments