Pjanic: "Tutti vogliono la nostra sconfitta. Ma siamo sempre lì"

Adjust Comment Print

Siamo stati i più forti oggi, e non abbiamo concretizzato. "Noi rispettiamo tutti, ci sentiamo forti". Il centrocampista bosniaco fa i complimenti alla squadra per l'ottima prestazione: è la quinta gara in cui i bianconeri non subiscono gol, anche se era da 44 gare che andavano in gol consecutivamente allo Stadium. Siamo usciti da questa gara sapendo che la dovevamo vincere noi. La Champions League? Non importa chi ci riserverà il sorteggio, qualunque sia l'avversario sarà di qualità ma rispetto molto le squadre di Guardiola per il loro modo di giocare: "sarà dura con tutte, ma se devo scegliere, eviterei il City". Pensiamo a lavorare ma continuando a dominare, perché questo scudetto lo vogliamo e faremo di tutto per vincerlo. L'Inter merita di essere prima, Spalletti è un grande allenatore e noi dobbiamo recuperare. Noi questo scudetto lo vogliamo, faremo di tutto per prenderlo.

Benevento, mister De Zerbi: "Longo è tra i buoni allenatori"
Come noto non fa parte dei convocati lo squalificato Cataldi , così come gli infortunati Iemmello e Lazaar. "Li affronteremo con il massimo dell'umilta' cercando di fare risultato perche' ci servono punti".

"Ho chiesto io il cambio al mister per un problema fisico, non c'è stata nessuna polemica". Sono uscito veloce per far entrare un mio compagno. "Lavoriamo bene e qualitativamente siamo i migliori". Si va avanti con il lavoro e con la serenità che abbiamo sempre avuto. Non è semplice. La squadra non ha giocato male, era un sistema diverso. "Capisco che dopo sei anni che vinciamo siete tutti lì ad aspettare che la Juventus perda".

Comments