Quasi clamoroso al Meazza: il Pordenone battuto dall'Inter solo ai rigori

Adjust Comment Print

Luciano Spalletti non è soddisfatto al termine della gara vinta dalla sua Inter contro il Pordenone: "I calciatori che hanno giocato di meno stasera si sono trovati un po' in difficoltà perché il Pordenone ha esibito la qualità in mezzo al campo".

Ad attendere l'Inter, ci sarà la vincente tra Milan ed Hellas Verona, l'incontro si giocherà domani sera. All'orizzonte un derby milanese da giocare in piene feste natalizie, il 27.

Formazione Inter (4-2-3-1): Padelli; Nagatomo, Ranocchia, Skriniar, Dalbert ('80 Icardi); Gagliardini, Vecino; Cancelo, Eder, Karamoh ('68 Perisic); Pinamonti ('46 Brozovic). Il tecnico del Pordenone Colucci risponde con con Sainz-Maza e Berrettoni dietro l'unica punta Magnaghi. Ho detto loro che è finito il tempo della partita ma non siamo usciti vinti da questa partita.

Serie A: Rimonta Atalanta, Genoa ko in casa
La sedicesima giornata del campionato di Serie A 2017/2018 si è chiusa con la vittoria dell'Atalanta sul campo del Genoa per 1-2. Lo sloveno sta trovando la via del gol sempre più spesso nelle ultime uscite.

Nell'extra-time il Pordenone si rintana nella propria metà campo con l'Inter che attacca a testa bassa alla ricerca del gol: l'occasione più nitida per i nerazzurri capita al 103' con un colpo di testa di Icardi su un traversone di Perisic ma il tentativo del centravanti argentino si schianta sul palo. La prima al 22' per l' Inter: Karamoh solo in area calcia addosso al portiere.

L'Inter inizia a girare, ma è sempre il Pordenone a sfiorare il gol con Sainz Maza. Ha centrato l'obiettivo minimo, questo sì, ma a volte non basta.

Tempi regolamentari e supplementari si erano conclusi sullo 0-0. Al 7o rigore Parodi sbaglia per il Pordenone e Nagatomo fa centro regalando la qualificazione ai neroazzurri.

Comments