Zonin in audizione a Roma: "Anche la mia famiglia ha perso soldi"

Adjust Comment Print

Illustrando le vicende consumatesi negli anni della crisi, Zonin ha ricordato che BPVi spingeva per la fusione con Veneto Banca e per la creazione di un grande istituto nel Veneto, ma che in Veneto Banca "non c'era questa volontà".

Su Zonin pende una richiesta di rinvio a giudizio per i reati di ostacolo all'autorità di vigilanza, aggiotaggio e falso in prospetto per l'inchiesta sulla Popolare di Vicenza.

Non è poi vero che l'Etruria non ha cercato dei partners di elevato standing, come richiesto a più riprese dalla Banca d'Italia (si vedano in proposito gli incarichi conferiti ad importanti operatori del settore).

Come sta Nadia Toffa
Trasportata d'urgenza all'ospedale San Raffaele di Milano , Nadia Toffa si sta lentamente riprendendo. Nadia Toffa sembra stare meglio.

Zonin ha quindi aggiunto di non aver mai incontrato il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, per discutere di Banca Etruria, mentre su Veneto Banca "può essere" che ne abbia parlato di persona con Visco. Così l'ex presidente della Popolare di Vicenza, Gianni Zonin, in audizione alla commissione banche, rispondendo ad una domanda di Carlo Sibilia del M5S.

Zonin non parla neppure dell'incontro in Bankitalia del 16 giugno nel corso del quale al vertice di Etruria (Rosi, Berni e l'altro vicepresidente Pierluigi Boschi) che presentava il piano alternativo oppose la disponibilità sua e di Vicenza solo all'Opa per cassa. E ha scaricato qualsiasi responsabilità sul crack dell'istituto. Non si dilunga neppure sull'altra contestazione degli ex amministratori di Bpel, che cioè quella di Bpvi non fosse giuridicamente un'Opa vincolante ma una pre-Opa mai formalizzata. "Purtroppo ho perso anche io dei soldi", ha risposto alla domanda sulle perdite subite da migliaia di risparmiatori. "Nel 2014 - ha raccontato - un dipendente che aveva cambiato banca aveva scritto una lettera dicendo che in qualche filiale venivano fatti finanziamenti baciati". Era stato fatto un controllo, ha detto l'ex presidente, ma non venne fuori nulla... "A questo punto - continua Orfini - chiedo che venga audito" l'ex ad della Vicenza.

Comments