Juventus, Agnelli punge Bonucci: "Bisogna ricordare chi sposta gli equilibri"

Adjust Comment Print

Il presidente bianconero lo dice senza mezzi termini nella cena di Natale, come si legge su La Stampa: "In Champions abbiamo non uno, ma due sassolini nelle scarpe: li conosciamo e sappiamo che gli obiettivi e l' orizzonte devono allargarsi".

Nuova scossa di terremoto È sciame sismico in Sicilia
Questa forte scossa è stata succeduta da una scossa di magnitudo 5 avvenuta 8 minuti dopo quella sopra segnalata di magnitudo 6. Le città più vicine alla zona dell'epicentro sono Modica (69 Km), Ragusa (75 Km), Vittoria (78 km) e Gela (96 chilometri).

Frecciatina di Andrea Agnelli a Leonardo Bonucci. Alla Juve, sempre secondo Agnelli, esiste la dolce ossessione della vittoria. Allo stesso tempo, però, ha rivolto anche un pensiero a Bonucci, in estate passato al Milan: "Lo dico con grande affetto, c'è anche chi sposta gli equilibri, ma non è più qui". Fisiologicamente può succedere di non riuscire a esprimersi secondo il suo grande potenziale e talento. "Credo che quello che ha fatto la dirigenza in questi anni e quello che deve continuare a farla siano il sacrifico, il lavoro e lo spirito di abnegazione". Il presidente ha chiamato sul palco i sei volte campioni d'Italia per sei stagioni consecutive: Buffon, Barzagli, Lichtsteiner e Marchisio mentre Chiellini non c'era per un problema personale. Un tormentone, quello degli "equilibri", che perseguita Bonucci ormai da mesi.

Comments