Filippine, affonda traghetto con 251 persone: "Almeno 4 morti"

Adjust Comment Print

Un traghetto con a bordo 251 persone è naufragato al largo delle coste di Manila, la capitale delle Filippine. Il portavoce ha poi ammesso che le operazioni di ricerca potrebbero essere complicate dal "maltempo e le enormi ondate causate da un tifone".

Il traghetto si trovava nella provincia di Quezon e stava viaggiando verso l'isola di Polillo. La Guardia Costiera delle Filippine riferisce di "un numero imprecisato di vittime". Alle 11 locali le autorità hanno ricevuto una telefonata di emergenza dal traghetto. "Le barche vicine hanno cercato di aiutare il traghetto". "Dopo circa due ore di viaggio sono iniziati forti venti e onde altissime", ha aggiunto. Le guardie di bordo, le navi della marina e le barche da pesca hanno salvato 240 persone, "compresi molti caduti in acqua, nel mare agitato", ha detto il direttore della polizia di Quezon, Rhoderick Armamento. "Abbiamo sentito che ci sono vittime, ma stiamo ancora cercando di capire con precisione", ha detto Balilo.

Etruria, Ghizzoni: "Boschi chiese di valutare acquisizione. Mail da Carrai"
Che gode della solidarietà professionale di molti colleghi giornalisti ma per lanciare il suo libro ha raccontato il fatto in modo volutamente distorto ".

Gli incidenti in barca sono relativamente comuni nelle Filippine, dove si verificano spesso tempeste.

Le autorità hanno comunicato che al momento sono sconosciute le ragioni che hanno causato il naufragio, anche se la Guardia costiera ha fatto sapere che l'imbarcazione è stata autorizzata ad andare in mare senza bollettini meteorologici speciali emessi per la zona di Real e Polillo, nonostante l'imminente arrivo della tempesta tropicale Tembin nel sud dell'arcipelago.

Comments