Favori sessuali in cambio di fondi: chiesta archiviazione per il sindaco Pd

Adjust Comment Print

La Procura di Mantova ha chiesto l'archiviazione dell'indagine per tentata concussione aperta nei confronti di Mattia Palazzi, sindaco della città lombarda. Il Procuratore della Repubblica di Mantova, dott.ssa Manuela Fasolato, comunica - per una corretta informazione agli organi di stampa - che in relazione all'ipotesi di reato di cui agli artt. Lo comunica "per una corretta informazione agli organi di stampa" in una nota il procuratore della Repubblica Manuela Fasolato.

Secondo quanto si apprende, la rappresentante di una associazione culturale alla quale - questa l'accusa - Palazzi avrebbe chiesto favori sessuali in cambio di contributi economici avrebbe ammesso di aver alterato i messaggi della presunta chat erotica con il primo cittadino, aggiungendo parti di frasi nel momento di inoltrare tali conversazioni a terze persone ignare delle manomissioni. Nizzoli è stata indagata per false informazioni al pm, rese nel suo primo interrogatorio.

Apple ammette di rallentare i vecchi iPhone ma per allungarne la vita
Insomma, o ci si tiene un telefono meno performante di quando si è comprato, o non si aggiorna il software - con tutti i rischi che ne conseguono - oppure se ne acquista uno nuovo.

Palazzi, eletto con il Partito democratico, ha sempre smentito tutto: "Non ho mai chiesto favori a nessuno abusando del mio ruolo di sindaco, conosco quella signora ma non vi è mai stato nulla di privato con lei".

"Ho vissuto un incubo": così il sindaco di Mantova, Mattia Palazzi, ha commentato soddisfatto la notizia della richiesta della Procura di archiviare l'indagine su di lui per tentata concussione. Ma il ringraziamento più grande lo devo a voi, alla giunta e maggioranza, alla mia famiglia e amici di sempre, ai miei legali, ai tantissimi che mi hanno fatto arrivare messaggi di affetto e incoraggiamento.

Comments