Milano, soccorritore molesta bambina in ambulanza: arrestato

Adjust Comment Print

Verso le 23 del 13 dicembre, erano stati chiamati gli operatori sanitari per soccorrere una bambina di 10 anni, italiana, che aveva la febbre molto alta, tale da richiedere cure mediche adeguate. L'uomo, soccorritore a bordo di un'ambulanza, alle ore 22.30 circa, è intervenuto in soccorso di una minorenne di 10 anni, italiana, che a causa della febbre alta necessitava di cure mediche.

Poi durante il trasporto all'ospedale, a bordo dell'ambulanza, il volontario, non un capo equipaggio, ha approfittato della distrazione della madre, che parlava al cellulare, e del collega, che compilava la documentazione di soccorso, per palpeggiare la minore lungo tutto il corpo, sempre da sopra il pigiama. Agli occhi della donna il soccorritore aveva dato adito a sospetti fin dal momento in cui, ancora in casa, si era avvicinato alla bambina: l'aveva accarezzata sulla schiena in modo ritenuto ambiguo dalla madre. Lo faceva con disinvoltura ma, allo stesso tempo, cercava di nascondere la sua mano con la cartellina delle documentazioni.

Apple ammette di rallentare i vecchi iPhone ma per allungarne la vita
Insomma, o ci si tiene un telefono meno performante di quando si è comprato, o non si aggiorna il software - con tutti i rischi che ne conseguono - oppure se ne acquista uno nuovo.

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Milano hanno tratto in arresto un 50enne italiano di Lacchiarella, incensurato, ritenuto responsabile di violenza sessuale aggravata.

Una volta in ospedale, la donna e il collega dell'uomo hanno raccontato l'accaduto a una pattuglia di carabinieri del Radiomobile e l'uomo è stato arrestato. I militari, dopo i primi accertamenti, hanno arrestato l'uomo che si trova tuttora a San Vittore.

Comments