Russia, esplode ordigno a San Pietroburgo: 10 feriti

Adjust Comment Print

Attentato a San Pietroburgo: Russia, un'esplosione all'interno di un supermercato ha gettato nel panico la città. Sul posto sono intervenute decine di auto della polizia, vigili del fuoco e ambulanze. La natura della deflagrazione deve essere ancora accertata.

Secondo le prime ricostruzioni, la bomba artigianale aveva un potezianle esplosivo pari a 200 grammi di tritolo e conteneva materiale letale, come chiodi e bulloni. Lo ha fatto sapere il Comitato Investigativo russo, che ha aperto un'indagine criminale per tentato omicidio.

Juve-Roma, Nainggolan: "Mi ha mandato a quel paese, non me l'aspettavo"
La Juve ci ha pressati alti, dovevamo far la stessa cosa anche noi, difficoltà nel primo tempo ma meglio nel secondo. Siamo mancati nel pressing, ci imbucavano e temevamo molto chi ci era alle spalle per cui ci siamo coperti.

Ha dichiarato un funzionario del dipartimento locale del ministero delle Emergenze, all'agenzia di stampa Tass, "C'è stato un botto".

Il Gigant Hall, al momento dello scoppio, era pieno di gente dato che questi giorni sono i più frenetici poiché precedono il Capodanno, la festa più sentita per i russi (i regali infatti si scambiano nella notte di San Silvestro e il Natale ortodosso, che cade il 7 gennaio, ha una valenza puramente religiosa). La Petrenko, inoltre, ha ribadito che gli inquirenti seguiranno "tutte le piste possibili", per capire chi si cela dietro l'esplosione.

Comments