Tennis, Djokovic salta Abu Dhabi. Australian Open a rischio

Adjust Comment Print

Senza i big tanto attesi - dopo Wawrinka, Raonic e Nadal anche Djokovic ha dovuto rinunciare - brilla meno del solito il "Mubadala World Tennis Championship" di Abu Dhabi, tradizionale torneo/esibizione che inaugura la nuova stagione del tennis negli Emirati Arabi Uniti. Al commento tecnico Claudio Mezzadri, mentre le telecronache sono affidate ad Elena Pero e Luca Boschetto. Si riparte da Abu Dhabi, il torneo esibizione che chiude il 2017 ma che di fatto apre il 2018. L'obiettivo non dichiarato di Novak Djokovic e Serena Williams nel Mubadala World Tennis Championship è questo: cercare di riscoprirsi, dopo un lungo periodo di stop forzato. In finale, Bautista Agut affronterà il sudafricano Kevin Anderson, che ha sconfitto oggi l'austriaco Dominic Thiem con lo score di 7-6 6-4. Per la 36enne campionessa statunitense sarà il primo match - seppure non ufficiale - dalla finale degli Australian Open vinta lo scorso gennaio sulla sorella Venus. Non avrebbe potuto essere altrimenti.

L'ultima volta in campo è datata 12 luglio, quando a Wimbledon si arresa al dolore nella sfida contro Berdych.

Cosa ha detto il premier Gentiloni alla conferenza stampa di fine anno
E aggiunge: "Vigileremo perché il risanamento prosegua con ritmo necessario ma evitiamo crisi create da regole improvvisate. La campagna elettorale è di fatto cominciata: la speranza è che gli italiani abbiano una buona memoria.

"Mi sentivo meglio man mano che l'incontro progrediva". Nole, infatti, come riportato da La Gazzetta dello Sport, potrebbe avere ritrovato la voglia di giocare a tennis:"Dopo aver vissuto sulle montagne russe per 18 mesi e convissuto col dolore, ho imparato a non dare più niente per scontato". Non vedo l'ora di tornare a competere ai massimi livelli.

Comments