Il nuovo tormentone social è "Gino": ma chi è in realtà?

Adjust Comment Print

L'ingiunzione recitava più se no queste chiacchiere: "da ogni parte Gino importa riserva commentate a un artista in Hollywood se no a ignoto, deve capitare satollo in Gino nella giornata odierna".

Un "Gino" come commento a tutte le foto di Instagram, da quelle del vip a quelle del compagno di scuola. E' nato tutto dall'idea di uno youtuber, l'italiano Blur al secolo Gianmarco Tocco, che in chiusura di uno dei suoi video ha suggerito ai suoi followers di commentare con la parola "Gino" qualsiasi post che gli capitava nel feed.

Dopo pochi secondi (o minuti, a seconda del traffico verso il sito), il servizio Best Nine ti offrirà le opzioni per la tua foto finale che include le tue migliori nove foto del 2017. E' questa la prima mania virale del 2018 con lo youtuber Blurs che ha coinvolto i suoi fan in un'impresa tanto divertente per quanto priva di senso.

Potresti aver notato una nuova tendenza di fine anno su Instagram negli ultimi giorni.

Inter, Candreva: "Sputo e insulti? Non erano rivolti ai tifosi".
Il diretto interessato, raggiunto telefonicamente da InterTV , non ha dubbi: "Sono uscite delle cose che non dovrei nemmeno stare qui a smentire".

Come spesso accade sui social con i tormentoni o meno, gli utenti si dividono tra chi è stato al gioco lanciato da Blur, come Joe Bastianich o Matteo Renzi, e per chi, invece, l'idea non l'ha accolta bene. L'aggiornamento, che sarà disponibile per dispositivi iOS ed Android, permetterà all'utente di ricevere dei suggerimenti di contenuti sulla base dei "mi piace" espressi verso gli account seguiti.

Un trend che ha fatto riflettere molti e che ha innervosito anche Diana Del Bufalo, anche lei colpita dalla moda Gino.

"Volevo lasciare un ultimo segno nel 2017, lanciare una rivolta su Instagram" spiega il giovane youtuber in un'altra storia su Instagram.

Adesso non ci resta che sperare che le prossime mode dell'anno possano avere maggior senso!

Comments