Berlusconi e Salvini "scaricano" Maroni: non può fare il premier

Adjust Comment Print

"[Il leader della Lega Matteo] Salvini non ha più l'idea di uscire dall'euro, ha capito che sarebbe insostenibile per la nostra economia", ha risposto Berlusconi a Radio Capital in merito alla presunta diversità di vedute sull'euro fra i due principali leader della coalizione di centrodestra. Loro, sì. Ma, se non c'è alcun dubbio che il Movimento 5 stelle al potere scatenerebbe una situazione fin da subito incontrollabile, resta viceversa qualche dubbio che Silvio Berlusconi abbia imparato a 81 anni suonati il difficile mestiere di statista (quanto alla sinistra, è come sempre troppo impegnata ad azzuffarsi). Oggi interviene sulla decisione di Roberto Maroni di rinunciare alla ricandidatura Presidente della Lombardia: "Lo escludo nella maniera più assoluta: se ha questi motivi personali, queste ragioni famigliari che lo hanno spinto a scegliere di non candidarsi è impensabile che si possano ipotizzare per lui dei ruoli politici e tantomeno nel governo futuro". L'obiettivo della coalizione è arrivare al 45% dei voti, avendo - secondo i sondaggi citati dal leader di Fi - "raggiunto già la quota del 40%".

IL NOME DI MARONI - Sulla possibile candidatura del presidente della Lombardia, l'ex Cavaliere esclude nel modo più assoluto che ci sia un accordo segreto. Ma io non l'ho candidato e non voglio che su questa cosa vengano fatte delle strumentalizzazione. Diciamo che questo simbolo ha il valore di un auspicio, di una speranza. "Non mi risulta purtroppo che il presidente della Bce sia interessato ad avere un ruolo di governo", precisa. E se a Roma il centrosinistra sta valutando se unirsi per sostenere l'uscente Nicola Zingaretti, in Lombardia Leu sembra orientata a non voler appoggiare il candidato dem Giorgio Gori. E aggiunge: "Il mio candidato premier non lo posso dire adesso ma assicuro che è un super candidato".

Calciomercato Inter, Pastore si allontana: "Fedele al progetto del PSG"
Per la difesa, è in arrivo Bastoni ma Spalletti vorrebbe subito un elemento di maggiore esperienza come De Vrij. La situazione al Paris Saint Germain è in continuo movimento.

"Stiamo vagliando la proposta della Lega, Attilio Fontana da sindaco di Varese è stato un amministratore valido e apprezzato".

Le promesse elettorali e il canone Rai.

.

Comments