Olimpiadi Invernali PyeongChang 2018, la programmazione tv su Rai ed Eurosport

Adjust Comment Print

Al di là dei pur importanti aspetti tecnici, burocratici e pratici, però, la novità è l'avvio dei colloqui e la ormai probabile partecipazione ai Giochi del Paese del Nord, che apre una fase di distensione non solo limitata alle due Coree.

Seul prevede di formare una task force governativa la prossima settimana per preparare la partecipazione del Nord ai Giochi olimpici invernali. Rai disporrà di un'ampia selezione di copertura - circa 100 ore - su due canali televisivi e sul digitale, in modo da assicurare agli italiani di poter seguire anche in chiaro e gratuitamente i campioni nazionali impegnati nelle competizioni in Corea. Ma adesso le cose, stanno per cambiare.

All'incontro, che sarà presieduto dal numero 1 del Cio, parteciperanno una delegazione del Comitato organizzatore Pyeongchang 2018 e le delegazioni dei comitati olimpici di Corea del Sud e Corea del Nord guidati dai rispettivi presidenti e dai funzionari governativi di alto livello e membri del Cio dei due Paesi. La Corea del Sud ha proposto di far sfilare insieme gli atleti delle due squadre alle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi - l'ultima volta è accaduto più di dieci anni fa - e ha inoltre lanciato l'ipotesi di un meeting della Croce Rossa, il 16 febbraio, per il ricongiungimento delle famiglie divise dal confine tra le due Coree. Lavoriamo quotidianamente per soddisfare le aspettative del nostro pubblico ed è dunque un particolare privilegio offrire la copertura più completa di sempre delle Olimpiadi invernali. Il governo sudcoreano ha in ogni caso ribadito con fermezza "che a nuove provocazioni seguiranno nuove sanzioni".

Nadia Rinaldi all'Isola dei Famosi 2018: Ho perso 73 chili
Al momento abbiamo solo questo indizio di Gabriele Parpiglia visto che le pagine ufficiali dedicate al reality non hanno ancora ufficialmente fatto il nome della tronista .

Potremmo presto assistere a eventi sportivi di grande valore simbolico: proviamo a immaginare incontri diretti tra atleti del Nord e del Sud, o del Nord e degli USA; o l'inno del Nord suonato per un oro olimpico, o un podio con atleti di entrambe le Coree.

La Corea del Sud ha poi chiesto al Nord di tenere quanto prima anche un dialogo "tra militari" allo scopo di "eliminare o ridurre i rischi di errore di valutazione", stemperando le tensioni intorno alla penisola coreana. Se da una parte i giochi di Seul 1988 furono un fallimento, dall' altra parte PyeongChang 2018 ci riuscirà.

Comments