Papa Francesco: "Siamo vicini a una guerra nucleare. Ho paura"

Adjust Comment Print

"Questi gesti - dichiara l'arcivescovo di Santiago, card". Il ministro degli Interni, Mario Fernandez, ha detto alla stampa che dietro questi atti ci sarebbero piccoli gruppi "con una limitata capacità di azione". Durante l'attacco, sono stati divulgati volantini con minacce dirette al Papa. Il Pontefice argentino ha già visitato, in America latina, il Brasile (2013), Ecuador, Bolivia e Paraguay (291) e Cuba (sempre 2015), Messico (2016) e, l'anno scorso, Colombia.

Oltre alla visita alla capitale Santiago, Francesco viaggerà il 17 gennaio alla città patagonica di Temuco, situata in una zona segnata dal conflitto tra lo Stato e l'etnia mapuche. Il vero peccato, ha concluso, è "rinunciare all'incontro con l'altro, con il diverso, con il prossimo, che di fatto è un'occasione privilegiata di incontro con il Signore".

Delitto Raciti: uno dei due condannati torna in semilibertà
Il Tribunale ha concesso la semilibertà nell'ottica del "graduale reinserimento sociale" . Adesso Speziale è detenuto a Palermo, nell'istituto penitenziario di Pagliarelli.

Da qui, venerdì 19, Bergoglio si trasferirà subito a Puerto Maldonado, dove incontrerà i popoli dell'Amazzonia (consegnerà loro la Laudato si' nelle lingue locali) e la popolazione locale, visitando anche il centro d'assistenza infantile Hogar Principito e pranzando con i rappresentanti delle genti amazzoniche nel Centro pastorale Apaktone. La regione Madre de Dios confinante con i due paesi. "Dove andrà il Papa andremo noi - dice al Sir il portavoce dell'organizzazione Juan Carlos Claret - però non interverremo all'interno o durante un atto pubblico, perché come credenti ci interessa ascoltare il suo messaggio, soprattutto sociale, che in Cile è stato costantemente bloccato dai vescovi".

Non sarà un viaggio facile quello di Papa Francesco in Cile. I sacerdoti sono spaventati anche se rilanciano la grande speranza dell'arrivo del Papa per chiedere una parola di pace in una terra tutt'altro che "serena". "E l'ho voluta condividere con voi". Nel pomeriggio è arrivato anche un nuovo messaggio dei gruppi "antagonisti" che ancora una volta se la prendono con Francesco e con la Chiesa cilena: "i soldi del fisco se li porta via Francisco". "Le comunità locali, a volte, hanno paura che i nuovi arrivati disturbino l'ordine costituito, rubino qualcosa di quanto si è faticosamente costruito".

Comments