Esplosione in una pizzeria italiana ad Anversa, due vittime

Adjust Comment Print

Anversa - Esplosione in una pizzeria italiana ad Anversa, si aggrava il bilancio. La polizia, che sta indagando sulla vicenda esclude un attentato terroristico. Secondo i media locali, otto persone, tra cui anche un bambino, sono già state liberate dalle macerie. Al pian terreno dello stabile c'era la pizzeria italiana Primavera.

I servizi di soccorso hanno estratto due persone decedute dalle macerie del palazzo crollato la notte scorsa ad Anversa. I corpi potrebbero, infatti, non corrispondere ai due dispersi segnalati ieri sera dai soccorsi.

Con molta probabilità l'esplosione è stata causata da una fuga di gas del ristorante italiano.

Fuga di gas, esplode palazzo a Sesto: sei feriti FOTO
Un grazie particolare va ai Vigili del Fuoco che, come sempre, hanno agito in maniera assolutamente tempestiva e professionale. Ma in questi casi non si può escludere nemmeno una pista dolosa che potrà essere smentita solamente dalle verifiche.

L'esplosione ha scosso attorno alle 21.30 la zona centrale di Paardenmarkt, molto frequentata dagli studenti. I soccorritori, spiegano i media belgi, stanno lavorando in condizioni estremamente delicate per verificare l'eventuale presenza di altre persone sotto le macerie. La deflagrazione, che ha danneggiato anche i palazzi vicini, è stata avvertita a chilometri di distanza.

Secondo il quotidiano belga Le Soir uno dei feriti lotta tra la vita e la morta. Il Sindaco, Bart De Wever, ha manifestato tutta la sua solidarietà alle vittime e alle loro famiglie ma ha voluto anche elogiare tutti gli abitanti della zona che, subito dopo l'incidente, hanno offerto le loro case per ospitare le persone colpite.

Comments