Figc, Lotito non si candida a presidenza

Adjust Comment Print

C'e' bisogno di una rivoluzione culturale nel nostro calcio. Albertini? "Io non mi sono candidato, mi hanno indicato. Certo che ho la maggioranza".

"Ho 12 club dalla mia parte". Non si può cambiare il calcio a colpi di maggioranza.

Il presidente della federcalcio sarà eletto nell'assemblea del 29 gennaio.

Il termine fissato per la presentazione delle candidature è domenica 14 gennaio, domani.

Baghdad, doppio attentato kamikaze provoca 38 morti e 90 feriti
Si aggrava di ora in ora il bilancio di un duplice attentato kamikaze che ha colpito il centro di Baghdad lunedì 15 gennaio. Secondo fondi locali si tratta per la maggior parte di lavoratori giornalieri che stavano cercando un lavoro provvisorio.

Qualora Lotito voglia candidarsi necessità dell'appoggio di più parti. È veronese, ha 43 anni ed è stato un calciatore professionista, di ruolo centrocampista, dal 1993 al 2015. Ad aggravare il bollettino del calcio italiano è però l'assenza di un presidente della Figc, carica priva di un titolare dal 20 novembre, data delle dimissioni di Carlo Tavecchio.

Contattato dall'Ansa, il presidente della Lazio, Claudio Lotito ha annunciato il ritiro della sua candidatura alla presidenza della Figc, chiarendo però quanto segue: "Non ho i numeri?" Al numero uno dello sport italiano risponde a stretto giro di posta Gravina: "Commissario?" Il primo è l'uomo della Lega Dilettanti, il secondo dalla Lega Pro.

Preziosi, presidente del Genoa: "È l'uomo giusto per il calcio italiano". "Siamo in un momento di confusione, ma a volte dalla confusione nascono anche momenti di rinascita e rinnovamento". Non hanno un presidente né un amministratore delegato. È stato presidente dell'Avellino, come il padre, e della provincia. Il capo della Lega Dilettanti dispone del 34% delle preferenze dell'intero elettorato federale e vuole ampliarle nella partita delle possibili alleanze. Ma potrebbe anche sbucare, in zona Cesarini, un nome nuovo, non legato a certe logiche del passato, e che può mettere d'accordo tutti. Cairo ha poi smentito le voci di una sua candidatura.

Tempo scaduto per le candidature: Cosimo Sibilia, Gabriele Gravina e Damiano Tommasi in corsa, mentre il blitz di Claudio Lotito alla fine non si e' concretizzato. Lo dice Gabriele Gravina, numero uno della Lega Pro e candidato alla presidenza della Figc, parlando a margine della firma di un protocollo d'intesa con l'Anci a Roma.

Comments