Di Francesco: "Scudetto? Non ne abbiamo mai parlato, ma vogliamo dare fastidio"

Adjust Comment Print

Se arrivano offerte importanti è mio dovere come ds valutarle, come gli altri ds valutano quelle che faccio io. Voglio ritrovare l'entusiasmo per trascinare anche i tifosi. Tolgo poco tempo al mister, alla vigilia di una partita così, ma siamo costretti a fare chiarezza. Si tratta di una descrizione lontana dalla realtà: non è una colpa avere tanti giocatori forti che interessano ai club. Ho fatto il triplo delle telefonate per comprare giocatori. Voglio essere chiaro una volta e per tutte: la Roma non va a caccia di offerte in giro per il mondo, non voglio ridimensionare la rosa. Il nostro obiettivo resta quello di rinforzare la squadra. Ecco la conferenza stampa integrale rilasciata ai microfoni di Sport Mediaset. In tal senso è il marcatore più decisivo in Europa negli equilibri della propria squadra, considerando che Kane ha raggiunto quota 43.4%, Immobile 41.6%, Lewandoski 37.5%, Messi 32.6% e Cavani 32.2%. "Abbiamo due partite importanti, siamo un po' corti e restare a Milano è un modo per recuperare meglio e per fare ancora più gruppo". "Pretendo la massima concentrazione da qui alla fine".

Cosa ha chiesto in più alla squadra per la gara con l'Inter? Per giocare a calcio serve coraggio, mettere da parte la paura. "Perotti non ci sarà contro l'Inter ma spero di riaverlo la prossima settimana contro la Sampdoria, per Gonalons invece i tempi saranno più lunghi". La sua posizione dipenderà dalle condizioni di De Rossi. Lui può giocare anche contro Perisic oppure essere portato in avanti.

De Rossi sarà convocato, con la speranza di recuperarlo per domani. Ma la cosa è psicologica.

Cessioni Roma parla Monchi e alza la voce. "Dobbiamo ritrovare gli applausi della nostra gente con le prestazioni".

Uomini e donne: è il turno del trono over, anticipazioni
Nel frattempo Gemma si propone per questo ballo , ma Manetti la congeda gentilmente e decide di ballare con Paola . Anticipazioni Uomini e Donne , nella puntata di oggi 18 Gennaio vedremo la seconda parte del Trono Over .

Kolarov ha detto che la Roma punta alla Champions e sicuramente sarà tra le prime quattro.

Gli obiettivi. "Io non penso che scendiamo in campo per arrivare decimi". Pronta la risposta del bosniaco: "Ancora no".

"Mi auguro che non influiscano sulle prestazioni dei giocatori. Non stiamo avendo la determinazione di altre occasioni, è una questione mentale". Quando si parla male ci sono ascolti. 20 giorni fa si sentivano di discorsi su una squadra e su un allenatore di un certo livello, poi tutto il contrario. "Qualcosa di buono abbiamo già fatto, ma non ci dobbiamo accontentare di questo". Se diciamo sempre "tanto Roma è così", non cambieremo mai. "E io sono convinto che si possa fare". "Mi auguro di no, io ho cercato di alzare tantissimo l'attenzione ai nostri giocatori e alla nostra professionalità". E' un ragazzo che ha bisogno di crescere. Inutile parlare di moduli se uno non è libero con la testa.

Comments