Incidente fuori pista al Sestriere, morto uno sciatore di 31 anni

Adjust Comment Print

La vittima è un ingegnere di 31 anni, Giovanni Bonaventura, originario di Enna ma da anni residente a Torino.

L'incidente è avvenuto al Fraiteve, tra la pista Cresta e la pista 27 del comprensorio della via Lattea, attorno alle 13.30. L'altro è riuscito a liberarsi dalla neve da solo. E a Roccaraso (L'Aquila) due uomini 50enni sono stati travolti da una slavina mentre sciavano fuori pista. Presumibilmente sarebbe morto sul colpo.

Lite su un bus di Milano, un uomo accoltella un 17enne
Il minorenne, che ha riportato una ferita al fianco, è stato trasportato all'ospedale Fatebenefratelli, con prognosi riservata. In piazza De Angeli sono scesi sia i ragazzi sia l'uomo , che è stato aggredito fisicamente e preso a cazzotti.

Tornando all'incidente mortale di Sestriere, il casco dello sciatore si è sfilato ed è finito duecento metri più in là. I suoi amici erano già arrivati al fondo della pista e non si sono accorti di nulla. Avrebbe perso il controllo degli sci a causa dell'eccessiva velocità. "La pista è sicura - interviene Giovanni Brasso, presidente della Sestrieres spa - è regolarmente dotata di paline e cartelli che consigliano di rallentare". Sull'incidente indagano i carabinieri e la Procura di Torino. "Quella non è una pista particolarmente difficile". "Oggi abbiamo riaperto - spiega Brasso - Non c'era alcun problema di visibilità, non c'era la nebbia".

Comments