Incidente fuori pista al Sestriere, morto uno sciatore di 31 anni

Adjust Comment Print

La vittima è un ingegnere di 31 anni, Giovanni Bonaventura, originario di Enna ma da anni residente a Torino.

L'incidente è avvenuto al Fraiteve, tra la pista Cresta e la pista 27 del comprensorio della via Lattea, attorno alle 13.30. L'altro è riuscito a liberarsi dalla neve da solo. E a Roccaraso (L'Aquila) due uomini 50enni sono stati travolti da una slavina mentre sciavano fuori pista. Presumibilmente sarebbe morto sul colpo.

Fa scendere nigeriano senza biglietto: il giudice condanna il capotreno
Così alla stazione di Santa Giustina , provincia di Belluno, Favaretto si avvicina all'uomo e chiede di esibire il biglietto. Il controllore a sua volta aveva presentato una denuncia sostenendo di essere stato anche picchiato e colpito alle gambe .

Tornando all'incidente mortale di Sestriere, il casco dello sciatore si è sfilato ed è finito duecento metri più in là. I suoi amici erano già arrivati al fondo della pista e non si sono accorti di nulla. Avrebbe perso il controllo degli sci a causa dell'eccessiva velocità. "La pista è sicura - interviene Giovanni Brasso, presidente della Sestrieres spa - è regolarmente dotata di paline e cartelli che consigliano di rallentare". Sull'incidente indagano i carabinieri e la Procura di Torino. "Quella non è una pista particolarmente difficile". "Oggi abbiamo riaperto - spiega Brasso - Non c'era alcun problema di visibilità, non c'era la nebbia".

Comments