Milan, verso il Cagliari: Kalinic favorito in attacco

Adjust Comment Print

Arsene Wenger ha intenzione di fare le cose per bene e dopo la cessione di Alexis Sanchez vuole immediatamente trovare un attaccante capace di non far rimpiangere il cileno. Ma al netto di tutte le ipotesi, quello del Milan non prevede entrate, ma solo ed esclusivamente il consolidamento di tutti i giocatori approdati a Milanello dopo le numerose operazioni estive. Biglia? Non mi piace parlare del singolo, mancherei di rispetto a Montolivo e Locatelli. L'allenatore calabrese non pensa al futuro, ma al presente e parla anche dei singoli, soprattutto Andre Silva e Biglia.

SU ANDRE' SILVA: 'Deve migliorare ma mette grandissima voglia, per come vedo io la punta centrale deve migliorare qualche concetto.

CAGLIARI- L'occasione per dimostrare quanto sostenuto da Gattuso in concomitanza con la dirigenza, si presenterà domenica a Cagliari, soltanto una vittoria confermerà la tesi sopra citata, vale a dire che questa squadra al momento non ha bisogno di rinforzi. Il mercato, al momento, non è una priorità o un cruccio per Ringhio Gattuso: 'Perché cambiare tanto per cambiare? "Il mercato di oggi è un po' impazzito, giocatori mediocri venduti a 40 milioni".

M5S consegnato il simbolo, Di Maio: "Saremo la prima forza politica"
Vedi Beppe, qui, dalle nostre parti, c'è il paradiso terrestre, il fuoco nascente della cultura occidentale che risale a ca.

Qual è la cosa che l'ha stupita positivamente? Mi sento grandi responsabilità e poi vedremo'. Il rendimento in trasferta? Gattuso chiede ai suoi maggior cinismo: "Dobbiamo finalizzare di più. Ci vorrà una grande partita per portare a casa un risultato positivo". "A livello mentale stiamo cambiando". Al primo errore che facciamo andiamo in difficoltà, su questo dobbiamo migliorare. Giocatori come Mandzukic e Dybala lo fanno a mille all'ora. D'altronde sulla professionalità di questo gruppo non ho mai avuto dubbi. Un campione fortissimo, tra i 10 più forti al mondo. L'ho sempre visto felice, col sorriso. A volte gli dicevo "che hai da ridere?" ma lui era questo.

SU LOCATELLI: 'E' venuto anche da me, due settimane prima della sosta. Può fare anche la mezzala perché ha fisicità e grandi doti tecniche. "E' giusto che resti qui". "Dieci partite giocate qua valgono 25 giocate altrove".

SU GOMEZ: 'Ha preso una ginocchiata ieri, i dottori hanno preferito non rischiare'.

Comments