Inter-Roma, Luciano Spalletti: "Meritavamo di vincere. Alisson? Un grande portiere"

Adjust Comment Print

Basta vedere la classifica: il Napoli leader ha 9 punti di vantaggio sui nerazzurri e 12 sui giallorossi che però devono recuperare, mercoledì sera a Marassi, la partita contro la Sampdoria. Per diventare da titolo bisogna lavorare duro e fare cose forti. E questa partita sarà decisa dai muscoli, dalla reattività, dalla grinta e dalla voglia. A Roma con tutti i calciatori che ci giocano ho passato momenti bellissimi.

Finalmente c'è la partita. Qui all'Inter mi sto trovando benissimo e con i ragazzi ho un rapporto intenso e differente da quello che viene descritto sinteticamente da chi lo racconta. È chiaro che se lo dovessi incontrare lo andrò a salutare. Entrambi abbiamo bisogno di un risultato importante.

Calciomercato Napoli, identikit di Morais: lo chiamano "Careca"
Piede mancino, buona tecnica ma movimenti ancora da sgrezzare, Morais andrà in scadenza di contratto con il suo club a giugno. E' atteso nella giornata di oggi in Italia, a Roma, dove svolgerà le rituali visite mediche presso la clinica Villa Stuart.

"Domani sarà vietato distrarsi, ci sono calciatori che risolvono la gara con qualsiasi episodio". Ci darà sicuramente una mano. Di questo spiega il mister: "Joao ha fatto delle buone partite, buone prestazioni, quando l'ho messo in corsa forse ha fatto meglio di quando schierato dall'inizio". Non abbiamo nessuno fuori. Se manca ancora qualcosa in rosa? Lui non si rimprovera niente o quasi perchè quello che doveva essere chiarito è già stato chiarito. Un anno caratterizzato soprattutto da tante polemiche e scaramucce tra i due, dato che Totti passò buona parte della stagione in panchina e Spalletti per questo motivo subì diverse critiche. Sono sempre soddisfatto dell'operato dei nostri dirigenti. Collaboro con loro 24 ore su 24, siamo insintonia. Poi continua su Rafinha in conferenza stampa: "Sta a noi fargli ritrovare la condizione". Cancelo resta all'Inter perché lui vuole rimanere. Chiaro e diretto come sempre, è lo Spalletti pensiero.

Comments