In Thailandia è stato ritrovato il corpo di un uomo smembrato

Adjust Comment Print

De Stefani era pensionato e, quando era rimasto vedovo, si era trasferito nel paese asiatico, dove un figlio aveva un'attività commerciale nel Paese asiatico.

Il corpo di De Stefani è stato identificato oggi, a tre giorni dal ritrovamento del cadavere su segnalazione di alcuni residenti che avevano notato del fumo provenire dal bosco.

Il cittadino lombardo è stato identificato dalla polizia grazie a un tatuaggio sulla gamba parzialmente bruciata e alla deposizione di un testimone che lo ha identificato.

L'esperto della sicurezza dell'Interpol in Thailandia, Andrea Vitalone, sta collaborando alle indagini delle autorità locali.

Mafia, 5 fermi: c'è anche il figlio dell'autista di Totò Riina
Tra i fermati di oggi, tra gli altri, c'e' Giuseppe Biondino , ritenuto il reggente della famiglia di San Lorenzo . La donnaaveva preso in mano le redini della cosca durante la detenzioneal 41 bis del marito.

Sono state ritrovate, in un'area boschiva nella provincia di Phichit, in Thailandia, parti di un corpo che si presume appartengano a un italiano scomparso. Gli inquirenti che indagano sul posto stanno seguendo la pista dell'omicidio passionale. La conferma è arrivata questa mattina dalla polizia di Phichit, una provincia nel centro del Paese.

Cosa sia successo a Giuseppe De Stefani al momento sembra essere avvolto dal mistero. Infatti potrebbe essere l'amante ad avere aiutato l'ex moglie di Giuseppe De Stefani a compiere il delitto. Gli inquirenti hanno trovato un passaporto italiano a casa della donna, dove sono state rinvenute anche macchie di sangue. Attualmente la polizia è a caccia dell'ex moglie e del suo presunto amante in quanto dopo l'omicidio i due sarebbero fuggiti a bordo di una Toyota Yaris.

L'ambasciata d'Italia a Bangkok, in stretto raccordo con il ministero degli Esteri, segue con attenzione il caso del connazionale ritrovato senza vita in Thailandia e si è sin da subito attivata con le autorità locali per svolgere tutte le verifiche di rito e prestare tutta l'assistenza necessaria. L'uomo era stato inserito, in passato, in una "lista nera" dell'immigrazione thailandese, ma era riuscito a tornare in Thailandia attraversando illegalmente il confine con il Laos.

Comments