Decapitato il clan Spada a Ostia

Adjust Comment Print

L'operazione di Polizia e Carabinieri denominata "Eclissi" è scattata alle 4 del mattino e riguarda sia i presunti capi sia diversi altri affiliati. "Una associazione a delinquere di stampo mafioso, quale è quella degli Spada, che ha provocato un profondo degrado sul territorio, consentendo il dilagare di reati gravissimi e lesivi di beni primari". Tra i destinatari dei provvedimenti anche Roberto, (figlio del boss Carmine) autore della testata al giornalista Rai, Daniele Piervincenzi, ora nel carcere di massima sicurezza di Tolmezzo, a Udine.

Ostia, arresti clan Spada: 32 persone in manette, accusati di associazione mafiosa e omicidio. Lo stesso accadde anche al fratello Roberto.

Gli arresti scaturiscono da due distinte indagini di carabinieri e polizia che sono poi confluite.

Juventus, Buffon: "A fine stagione incontrerò la società. Continuo solo da protagonista"
Dybala procede nel recupero, a metà della prossima settimana avrà un esame per vedere se si è chiusa la cicatrice. Gigi ora deve pensare a rientrare. " Marchisio ha lavorato a parte e difficilmente sarà a disposizione domani".

Bonafoni (Civica per Zingaretti): "Giornata di riscatto contro il clan Spada" - "Oggi è una giornata importante per la lotta alla criminalità organizzata e una giornata di riscatto per i tanti cittadini onesti di Ostia e del X Municipio". "Il fatto che nell'ordinanza sia contestato il 416 bis è una novità importante - prosegu la nota -, crediamo che si vada nella direzione giusta ma ricordiamo che le mafie hanno una forte capacità di rigenerarsi, per questo è importante non abbassare la guardia".

Roberto Spada ebbe un duro scontro anche con la nostra Iena Luigi Pelazza. Ad emettere l'ordinanza di custodia cautelare in carcere il Gip Simonetta D'Alessandro. Proprio il duplice omicidio "segna l'inesorabile ascesa al potere del clan Spada - scrive chi indaga - il cui prestigio criminale vede una progressiva crescita in forza dell'alleanza con l´organizzazione facente capo alla famiglia Fasciani e in concomitanza con l'indebolimento della famiglia dei "Baficchio" (Galleone - Cardoni)". "In questo mese, a supporto dell'attività delle forze dell'ordine e della magistratura, abbiamo intrapreso una campagna di sensibilizzazione sulle tematica della legalità dove sotto il titolo "Ostia sono io" abbiamo coinvolto centinaia di persone che testimoniano la predominanza del sano tessuto produttivo e sociale che comunque ad Ostia, anche se troppo spesso non viene così dipinto dagli organi di informazione, continua a rappresentare la stragrande maggioranza". "Se vuoi stare qua sennò ogni notte è buona per la tanica!".

Comments