Treno deragliato operai sorpresi in area transennata

Adjust Comment Print

Treno deragliato a Milano.

Secondo alcune testimonianze, gli operai stavano effettuando rilievi con uno strumento. E' quanto fa sapere Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) a proposito della denuncia di due propri addetti sorpresinell'area sequestrata dopo il deragliamento del treno nellastazione di Pioltello. In corso accertamenti per capire la tipologia del macchinario e a cosa servisse.

Conegliano, domani le commemorazioni per il Giorno della Memoria
Un incontro, una conferenza, una mostra e uno spettacolo: si presenta estremamente articolato il programma di iniziative proposta dal Comune di Campogalliano in occasione della giornata della Memoria 2018 .

Alcuni operai, che indossavano pettorine di Rete Ferroviaria Italiana, sono stati sorpresi dalla polizia ferroviaria a un centinaio di metri dal "punto zero" della linea Cremona-Milano, a poca distanza dalla stazione di Pioltello, dove giovedì scorso è deragliato il treno 10452, provocando la morte di tre donne ed il ferimento di almeno 50 persone, alcune delle quali in modo grave. La polizia sta svolgendo approfondimenti in merito per verificare se si tratti di veri operai di Rfi o se invece i fermati indossassero soltanto pettorine dell'azienda. Rfi - come riporta La Repubblica - ha comunicato che l'utilizzo di spessori in legno non è previsto dalle normative tecniche e dai protocolli operativi di Rete Ferroviaria Italiana e ribadisce che le cause dell'incidente di Pioltello sono attualmente oggetto delle indagini degli inquirenti, che determineranno la dinamica e le cause del deragliamento. Il passaggio è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza della stazione, che gli inquirenti hanno già acquisito. Un'area che è sotto sequestro e in cui loro stavano facendo una serie di rilevamenti tecnici. Qualcuno sapeva con certezza che quel binario aveva dei problemi tecnici e potrebbe averne sottovalutato i rischi in un tratto attraversato ogni giorno da 500 treni.

Comments