Sarri: "Oggi meno brillanti, ma ottima reazione. Per tre mesi la squadra…"

Adjust Comment Print

Napoli batte Bologna 3-1 (2-1). La missione controsorpasso è ufficialmente andata a buon fine.

Il Napoli, infatti, si sarebbe mosso per provare a prendere l'ex attaccante della Lazio. Nella ripresa però il Napoli ha congelato il punteggio, legittimando il successo.

La gara e' divertente ed equilibrata, al 16′ Callejon non concretizza una grande azione del tridente campano, al 22′ Palacio calcia in area sul braccio di Koulibaly e, sul prosieguo, Dzemaili si fa ribattere la conclusione a botta quasi sicura dalla sagoma di Mario Rui. Mertens trasforma senza indugi e il Napoli completa la rimonta.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Rui; Allan, Jorginho (73' Diawara), Hamsik (66' Zielinski); Callejon, Mertens, Insigne (80' Rog).

La sfida del san Paolo comincia all'insegna delle grandi emozioni.

Lamezia, scossa di terremoto magnitudo 3.5
La scossa ha avuto una profondità di 75 km ma è stata comunque ben avvertita in città e nei comuni limitrofi. Non risultano al momento segnalazioni di danni a cose o persone.

Il Bologna perde 3 a 1 contro il Napoli nella 22^ giornata di Serie A. Passano 25 secondi e gli ospiti passano con Rodrigo Palacio. Pensavamo alla Juve? La partita si deve giocare o prima o dopo, per me non cambia tanto. Se mi piace? Mi piacciono più le donne. La palla si impenna e sta per concludere la sua corsa in porta.

Poi cominciano i brividi.

"Non lo so se è peggio e meglio, se vincono c'è quel pizzico di pressione in più, se non vincono ti può dare più determinazione, più serenità, il problema è che un po' di integrità in più non farebbe male, nove su nove mi è sembrato troppo ma finisce lì".

Andiamo a vedere quali potrebbero essere invece le scelte di Maurizio Sarri e Roberto Donadoni in vista di questo importante Napoli-Bologna: in casa partenopea, inutile dire che il mister toscano non derogherà dall'amato 4-3-3 e da quelli che sono oramai i suoi classici interpreti: Reina difenderà i pali, con davanti l'affidabile coppia Koulibaly-Albiol e il duo Hysaj-Mario Rui sulle fasce. Al 37′ arriva l'episodio controvero, Masina tocca lo spagnolo Callejón, quest'ultimo al primo contatto casca giù ma è subito rigore per Mazzoleni. Ci pensa poi Dries Mertens a ribaltare tutto. Viene il magone. Vien da pensare che un rigore del genere non viene dato dall'ottavo posto in giù.

QUI NAPOLI - Sarri ha già in mente l'undici da schierare domenica.

Comments