Diciottenne fatta a pezzi e chiusa in due valigie

Adjust Comment Print

Era scappata il 29 gennaio dal centro di recupero Pars di Corridonia, Pamela Mastropietro, senza telefono né documenti. Struggente la reazione della mamma: "Spero tanto che non sia lei". "Non ho alcuna idea del perchè si sia allontanata dalla comunità - ha spiegato - e di quel che è accaduto". Il nigeriano, che si trova in Italia regolarmente, ha ammesso di avere notato e seguito Pamela, ma di averla poi persa di vista. I proprietari, la famiglia Monti, hanno riferito di non essersi accorti di nulla ma che il loro cane intorno alle 23 della scorsa notte ha iniziato ad abbaiare e lo ha fatto per diverse ore.

La madre della ragazza aveva denunciato la sua scomparsa due giorni fa alla Stazione dei Carabinieri di San Giovanni. Sono in corso le indagini del nucleo investigativo del comando provinciale dei carabinieri di Macerata. Tra le ipotesi, quindi, quella che l'assassino di Pamela Mastropietro abbia abbandonato i trolley proprio attorno a quell'ora. Gli investigatori, coordinati dal pm di Macerata Stefania Ciccioli, hanno acquisito i filmati girati dalle telecamere di videosorveglianza di aziende della zona. Del suo caso si e' occupata la trasmissione 'Chi l'ha visto?'.

Uomini e Donne Over: pesanti critiche alla sfilata di Gemma
Uno scontro tanto violento non se lo aspettava neanche la padrona di casa Maria De Filippi, ormai abituata alle liti tra le due. Ad innescare la discussione tra le due è stato il tentativo di Galgani di riavvicinarsi all'ex fidanzato, Giorgio Manetti .

Al momento non si conosce ancora l'identità della vittima.

A ritrovare oggi pomeriggio i due trolley, uno di colore rosso simile a quello della ragazza, un passante. E con lei qualcos'altro o qualcun altro che possa servire a risolvere il giallo sull'omicidio e sul disprezzo per il cadavere.

Comments