POLITICA: Liberi e Uguali convegno all'ARCI

Adjust Comment Print

"Se non correggerà quell'errore lo faremo noi, ripristinando anche l'articolo 18".

Alfredo Cucciniello, si definisce come uno che proviene "dalla società civile, mi sono sempre occupato di varie tematiche da quelle riguardanti ai diversamente abili, all'acqua pubblica, l'accoglienza". Liberi e Uguali si rivolgerà ai "delusi", sottolinea Giordano, ma prima bisognerà ricucire lo strappo interno con l'area che fa capo a Francesco Todisco: "Auspico un'unità d'intenti - spiega Giordano - quando si mette in piedi qualcosa di nuovo è normale che le ambizioni ci siano e si possano scontrare, ma è una fase alle spalle".

A sua volta, Pietro Grasso, leader di Liberi e Uguali, ha aperto la campagna elettorale a Napoli, dal titolo "Rilanciare crescita e sviluppo".

Il candidato grillino che vive in una casa popolare: 'Sono povero'
Smentita del candidato premier pentastellato all'Ansa e su Facebook . Abbiate pazienza: non continuiamo con questa narrazione. Ricordati Angelo che non è questa la riconoscenza.

Matteo Renzi ripete spesso che votare Liberi e Uguali è come votare Salvini e il centrodestra, per il rischio che la coalizione guidata dal Pd, a causa dei voti rosicati proprio da LeU, perda diversi collegi uninominali. E, ancora, batterci per i disabili: "ci siamo ripromessi di riportare in Parlamento tutte le leggi che non siamo riusciti ad approvare e cercheremo di migliorare quella legge sul Dopo di noi che è assolutamente insufficiente". Effettivamente, però, il "ragazzo di sinistra", che da qualche tempo si dà arie, con scarso successo, da leader della "vera sinistra", l'ha presa male, anche se nel suo caso, più che d'ira, si dovrebbe parlare di broncio. "E di questo siamo fieri". "In questo senso LeU può dare vita a un percorso fondato sui valori progressisti, con una politica che ritorni confronto e non sia, invece, decisioni calate dall'alto". Vecchio e zoppo com'è, una sinistra-sinistra da clinica geriatrica con la dentiera e il pannolone, il partito che fu di Rai3 (e che oggi non ha nemmeno un giornaletto amico, ma solo gli appelli di Massimo D'Alema, che ascoltano giusto i suoi familiari, e forse nemmeno loro) continua a sognare soluzioni radicali, quali è un mistero, come negli anni formidabili della sua giovinezza. "E a farne le spese sono soprattutto le fasce più deboli della popolazione, che ormai sono la maggioranza", affermano i tre esponenti di LeU. Tutti devono avere la possibilità di provarci, purtroppo qui non è così. Vorrei anche confrontarmi sui contenuti con altri candidati, con gli "unti" dallo zio, e spero ce ne saranno tante occasioni.

Il Movimento 5 Stelle ha scelto il Pedrocchi come cornice alla presentazine dei candidati.

Il senatore Federico Fornaro non ha usato mezzi termini: "Il Pd si è slegato dalla sua storia e non esiste più, perché è diventato il PdR".

Comments