Usa, Pentagono annuncia riarmo nucleare

Adjust Comment Print

Il piano si sofferma poi anche su piani a più lungo termine che considerano la reintroduzione di un missile cruise da sottomarino noto come SLCM, il cui utilizzo era stato interrotto dall'amministrazione di H.W. Bush e che l'amministrazione Obama aveva poi proprio rimosso dall'arsenale.

Gli Usa hanno gia a disposizione un arsenale che include 150 atomiche modello B-61 in depositi europei, di cui 70 in Italia nelle basi di Ghedi e Aviano, che possono essere modificate per ridurne la potenza. I nuovi ordigni, sottolineano al Pentagono, non si aggiungeranno a quelli esistenti ma li sostituiranno, partendo dal presupposto che molti di quelli già disponibili saranno appunto ammodernati e depotenziati.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha voluto sottolineare come la il programma definito e presentato dal Pentagono affondi "le sue radici in una valutazione realistica sulla sicurezza globale, nella necessita' di avere un deterrente verso l'uso delle armi più distruttive del mondo e nell'impegno da parte del nostro paese alla non proliferazione nucleare".

Mario Kart Tour arriverà su Android a Marzo 2019
Alla fine del 2005 la saga è arrivata su Nintendo DS con Mario Kart DS, il primo capitolo per console portatile in tre dimensioni. Il secondo episodio, Mario Kart 64, è stato pubblicato nel 1996 per la piattaforma Nintendo 64.

Le minacce di oggi, oltre ad essere rappresentate da Corea del Nord, Iran e Cina, non hanno però cambiato il nemico numero uno degli Usa che rimane la Russia. "Questa è una risposta all'espansione russa della loro capacità (nucleare ndr.) e della natura delle loro strategia e dottrina" ha affermato ancora Mattis, nell'introduzione al documento di 75 pagine. Anche in presenza di un'offensiva contro gli Usa e i suoi interessi o i suoi alleati che non sia di tipo nucleare. E che non violerebbero i trattati perché installate su navi e sottomarini. Lo 'Status-6 AUV´, nome in codice Kanyon, è un drone-sottomarino delle dimensioni di un mini-sommergibile in grado di trasportare un singolo ordigno della potenza di 100 megatoni, 2 volte la bomba Zar, al momento la più potente fatta esplodere dai russi.

E' quanto emerge da un rapporto del Pentagono. Ciò che non sarebbe distrutto dalla potenza in sè dell'onda, sarebbe contaminato per anni dalla radioattività sprigionata dalla deflagrazione sottomarina. Inoltre non esistono sistemi anti-missile o sottomarini in grado di rilevarlo perché invisibile acusticamente ai rilevatori sonar e alle boe acustiche sparse sul fondo degli oceani.

Comments