Morta Irina Sanpiter, la Magda di "Bianco, rosso e Verdone"

Adjust Comment Print

Secondo quanto scrive il quotidiano 'Il Mattino' nella sua versione online Sanpiter si è spenta a Roma, all'età di 60 anni, per una malattia contro cui lottava da tempo.

Dopo Bianco, Rosso & Verdone, la Sanpiter aveva ancora partecipato a un unico film, ´Lacrime napulitane´ di Ciro Ippolito, sempre del 1981, per poi ritirarsi dalle scene e dedicarsi all´organizzazione di eventi e concerti.

Irina Sanpiter aveva 24 anni [VIDEO], nata a Mosca, in Russia e cresciuta ai tempi di Breznev si era laureata in Scienze politiche, ma la sua passione più grande era la recitazione.

Monchi striglia la Roma: "Bisogna lavorare di più"
La situazione era chiara dal primo giorno? Bisogna guardare avanti per costruire una Roma più vicina a ciò che vogliono i tifosi. Come lui anche gli altri infortunati della Roma , Karsdorp , Schick , Luca Pellegrini e Gonalons , hanno lavorato a parte.

"In "#Bianco Rosso e Verdone" il personaggio "Magda", con i suoi occhi tristi ed espressivi, si rassegnava e si arrendeva ai modi di fare del marito preciso e a volte molesto, entrando in qualche modo nell'immaginario di molte mogli che con fatica sopportano le piccole manie e i soprusi dei mariti. Giunta in Italia su invito della moglie dello sceneggiatore italiano Giorgio Arlorio, russa come lei, venne presentata quasi per caso a Verdone che stava facendo il casting per il suo prossimo film e venne scelta senza nemmeno vedere una foto, così su due piedi. Fra tre opzioni scelsi subito lei per via di quegli occhioni che dovevano essere caratteristica della mia Magda (...). Non sapevo fosse malata. Ma il cinema, fortunatamente, ci " ferma nel tempo". Magda sarà sempre nel mio cuore come una delle creazioni più riuscite: era sempre allegra, spiritosa, ironica. Poi la ringrazia: "Grazie Irina per aver condiviso con me una bella commedia rimasta nel cuore di tanti spettatori".

Di seguito potete visualizzare il commovente ricordo di Verdone, postato dall'attore e regista sulla sua pagina Facebook.

Comments