Cagliari, Lopez: ''Passo avanti, ma lotta salvezza ancora aperta''

Adjust Comment Print

La squadra è apparsa svogliata, priva di idee e senza mordente alla Sardegna Arena, e la sconfitta è stata la logica conseguenza. Poco dopo un sussulto della Spal con Vicari che sugli sviluppi di un corner svetta in area e di testa spedisce a lato.

OBIETTIVO VITTORIA - "Pavoletti, Barella e Joao Pedro?". Qualcosa sembra essere cambiato, la manovra spallina è più rapida e per poco Vicari non indovina la zuccata decisiva, ma la fortuna non è dalla sua parte. Dietro gioca Andreolli con Romagna in panchina.

SPAL: Meret 6; Cionek 6, Vicari 5.5 (dal 37′ s.t. Schiattarella), Felipe 6; Lazzari 5, Kurtic 6, Viviani 4.5 (dal 22′ s.t. Paloschi), Grassi 6, Mattiello 5.5 (dal 14′ s.t. Costa 6); Floccari 5, Antenucci 5.5. Al 64' protagonista diventa il VAR cha ha giustamente annullato il gol realizzato da Joao Pedro per un netto fuorigioco di Farias che aveva assistito il numero 10 di casa. Sicuramente è un aspetto negativo, ma dobbiamo anche guardare quanto di positivo abbiamo fatto. Lotteranno fino alla fine. Escludendo un colpo di testa di Faragò decisamente poco pericoloso, questo è il primo e ultimo tiro nello specchio della porta di tutto il primo tempo. I padroni di casa non stanno a guardare e pochi minuti dopo Meret è miracoloso sul colpo di testa ravvicinato di Ceppitelli su angolo battuto da Cigarini.

Inter, Spalletti duro: "Sfiducia e poco carattere, colpa mia: sono indifendibile"
Questa volta sul lavoro personale: "Non vedo calciatori menefreghisti, sono dispiaciuti e non sono ovviamente contenti". Poi forse anche per la sostituzione ma non cambia nulla, non do attenzione a questo comportamento".

QUI CAGLIARI - Mister Lopez ritroverà tre pedine importanti della formazione titolare dopo le rispettive squalifiche: Barella a centrocampo, João Pedro trequartista e Pavoletti in attacco. Una Spal che quindi non avrà scorciatoie rapide per tornare ai 3 punti prima di qualche settimana. E infatti dall'attaccante sardo, entrato al posto di Farias, è arrivato il gol che ha chiuso la partita. La Spal tenta di dare una svolta alla propria gara aumentando la pressione sui difensori cagliaritani, ma senza successo; Cigarini invece cerca la doppietta personale con una nuova staffilata che si fionda alta sopra la traversa. L'ex Roma mette a terra e col tacco serve Sau, che da due passi scaraventa in rete. Nel finale di partita ci prova disperatamente la Spal che va vicina al gol su schema da calcio di punizione ma Cragno è attentissimo e chiude in uscita sul tentativo di Paloschi. Questa partita va aggredita.

Finisce dunque 2 a 0, il Cagliari conquista tre punti importantissimi contro una rivale per la salvezza e sale a 24 punti, al 12° posto in classifica.

Comments