Diritti TV: Mediapro prende tutto, ma Sky minaccia azioni legali

Adjust Comment Print

MediaPro soffia diritti calcio a Sky che già minaccia la Lega affinché interrompa le trattative con l'agenzia spagnola. È per questo abbiamo deciso di investire.

Ovviamente, non c'è ancora molta chiarezza su quello che avverrà perché la vittoria del bando risale ad appena qualche ora fa. "Vogliamo dimostrare di avere una capacità di produrre molto importante e lavoreremo per migliorare il mondo, molto duro, della produzione".

Il gruppo spagnolo sarebbe infatti in trattative con la Lega per creare un canale tematico ad hoc della Serie A - ed eventualmente più canali per trasmettere le partite del campionato - e farebbe da editore di programmi di approfondimento e analisi degli incontri, raccogliendo anche la pubblicità. Crediamo che un canale produca un maggior valore per il prodotto e per i club.

Morta Irina Sanpiter, la Magda di "Bianco, rosso e Verdone"
Di seguito potete visualizzare il commovente ricordo di Verdone , postato dall'attore e regista sulla sua pagina Facebook . Poi la ringrazia: " Grazie Irina per aver condiviso con me una bella commedia rimasta nel cuore di tanti spettatori ".

L'ipotesi di un canale dedicato della Lega Calcio potrebbe però essere rispolverata nel caso in cui l'Antitrust mettesse in discussione la regolarità dell'assegnazione dei diritti tv a Mediapro. In questo modo cresceranno gli abbonamenti. Le piattaforme devono andare avanti unite e non ci deve essere una lotta interna.

Per le abitudini dei tele-tifosi italiani "non cambierà nulla", garantisce Luigi De Siervo, ad di Infront advisor della Lega: "Il loro obiettivo è di allargare la base come hanno fatto in Spagna, dove hanno fatto crescere gli abbonati e portato più soldi al calcio". Nel mirino degli spagnoli anche la serie B. Oggi è stato un primo ingresso per me, prossimamente darò certamente un contributo maggiore. Se Sky, come dicono in Lega, era interessata al prodotto poteva tranquillamente fare un'offerta alta nei tempi previsti e non lamentarsi ora che i giochi sono fatti. A breve arriveranno i primi commenti. Quest'ultima, attraverso i suoi avvocati, ha diffidato la Lega serie A dall'assegnare a MediaPro i diritti audiovisivi della Serie A per le stagioni 18-21, visto che il gruppo audiovisivo spagnolo MediaPro - pur avendo presentato un'offerta allo specifico bando rivolto esclusivamente agli "intermediari indipendenti" - non opererebbe come un intermediario indipendente ma come un vero e proprio operatore della comunicazione. L'emittente satellitare contesta l'operato del competitor iberico.

MediaPro si è presentata in Lega questa mattina con una delegazione guidata dal presidente Jaume Roures e da uno dei soci storici, Tatxo Benet, che hanno depositato due proposte economiche. I 20 club ne parleranno e decideranno se accettarla.

Comments